Toscana



SCEGLI L'EDIZIONE
toscana
Videogiochi
Non chiamateli "giochi da ragazzi": il gaming serve anche a imparare

di Gianluca Morace Mendez *

Uno studente dell'istituto nautico Cappellini di Livorno - che aderisce al progetto del Tirreno "Scuola 2030" - racconta il mondo dei videogiochi e la sua evoluzione

07 novembre 2022


LIVORNO. Stare davanti allo schermo di un videogioco, anche con i propri amici, aiuta il cervello a staccare dallo stress e a rilassarsi e divertirsi. Così è per me.

Personalmente giocare mi ha aiutato molto, soprattutto perché ho imparato un sacco di cose, a partire dalle lingue straniere. Ho aumentato anche la mia cultura personale e la conoscenza di altri P...


Primo piano

L'allarme
Frane e alluvioni: un terzo di Toscana a rischio
di Sara Venchiarutti


Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.