Il Tirreno

Toscana

Cosa c'è da vedere

San Silvestro alla tv, non solo Amadeus & Federica Panicucci: tutto il cinema e le serie

Francesca Lenzi
Pulp Fiction (Italia 1) e Aristogatti (Rai 2)
Pulp Fiction (Italia 1) e Aristogatti (Rai 2)

30 dicembre 2021
3 MINUTI DI LETTURA





Con la pandemia che corre il governo ha vietato per il 31 le feste pubbliche e chiuso sale da concerto e discoteche. Le possibilità per festeggiare il nuovo anno sono abbastanza limitate. Fra le concessioni dettate dal momento c’è il caro vecchio televisore che, mai come in questo biennio, ha fatto compagnia agli italiani. Vediamo cosa il piccolo schermo propone per il 31 e per Capodanno. Partiamo dalle reti in chiaro.

Rai 1 trasmetterà in diretta da Terni, con la conduzione di Amadeus, L’anno che verrà. Serata con ospiti e intrattenimento musicale per salutare il 2021. Il giorno successivo, alle 12.20 consueto appuntamento con il concerto di Capodanno. Concerto del 1° gennaio da Vienna su Rai 2 che, per la sera del 31 pensa ai più giovani o, in generale, agli amanti del cartoon con il classico Gli Aristogatti (ore 21.20) e, a seguire, Hotel Transylvania 3. Rai 3 propone dalle 21 il meglio del 44° festival del circo di Montecarlo, mentre dalle 23.50 andrà in onda Blob 2021: l’anno del dragone, puntata extra large riassuntiva dei 12 mesi.

Passando a Mediaset, Rete 4 (che per il primo giorno dell’anno nuovo presenta dall’ora di pranzo una doppietta originale con Ho vinto la lotteria di Capodanno e, a seguire, il melò Il dottor Zivago) punta a far ridere con Le Comiche, primo e secondo capitolo; mentre Canale 5 sarà in diretta dal teatro Petruzzelli di Bari (dalle 20.50) con Federica Panicucci ma senza Al Bano colpito dal Covid. È Italia 1 a confermarsi rete più pop della tv in chiaro, con una programmazione che entusiasma gli appassionati del pulp: Pulp Fiction (ore 21.20) e, due ore più tardi, Il Corvo, trasposizione del fumetto di O’Barr, con il compianto Brandon Lee. Serata esaltante anche per il 1° gennaio con Mamma, ho perso l’aereo.

Cinema in grande spolvero, e in chiave autoriale, anche su Rai Movie: A qualcuno piace caldo (ore 21.10) e Nuovo cinema Paradiso (ore 23.15). Per i mattinieri, alle 8.10, Divorzio all’italiana. Toni più leggeri su Paramount che propone in seconda serata l’intramontabile commedia Harry ti presento Sally e, a seguire, Serendipity; entrambi in replica nel pomeriggio del 1° gennaio, mentre nel pre-serale ci sarà Dirty Dancing, e alle 23.10 The Truman Show.

Capodanno calcistico per Cine 34 che, dalle 21, manda in onda L’allenatore nel pallone (1 e 2), Mezzo destro e mezzo sinistro – 2 calciatori senza pallone, quindi Paulo Roberto Cotechino centravanti di sfondamento. Per il 1° gennaio: pre-serale con Fantozzi, a seguire Fracchia, la belva umana. Brividi d’autore su Italia 2: alle 21.10 del 31 dicembre Split (in replica in seconda serata il giorno successivo) e alle 23.30 Sospesi nel tempo.

Ultimo dell’anno alternativo? Su Real Time, con una maratona serale al Castello delle cerimonie. Sky saluta alla grande il 2021 con Intervista col vampiro e Shutter Island (Sky Cinema Suspence) e la trilogia del Padrino (Sky Cinema Drama).

Passando alle piattaforme, consigliamo soltanto due titoli usciti nell’ultima settimana: il sequel dell’ottimo horror con Emily Blunt, A quiet place (Amazon), e il titolo del momento, Don’t look up firmato da Adam McKay (Netflix).

E per chi ha voglia di serie tv? Non c’è che l’imbarazzo della scelta. Su Netflix (in uscita fra ieri e oggi): Gli ansiosi, dramedy svedese ambientato in un paesino dimenticato da Dio, animato da una rapina con ostaggi; il documentario Sulla scena del delitto: il killer di Times Square; Stay Close, miniserie thriller britannica nella quale ogni personaggio ha qualcosa da nascondere; infine, Cobra Kai, la quarta stagione della serie tv che prende origine dal cult Karate Kid.

Chiudiamo con la novità rilasciata ieri su Disney +: The book of Boba Fett, nuova serie dell’universo Star Wars, spin off di The Mandalorian.


 

Primo piano
La stagione in arrivo

Toscana, l'estate del turismo parte col vento in poppa ma pesano i capricci del meteo

di Barbara Antoni