Il Tirreno

musica

Torna Eros Ramazzotti, nuovo album e un tour

Luca Trambusti
Torna Eros Ramazzotti, nuovo album e un tour

Il cantante annuncia il ritorno dopo tre anni in un video sulle note di "Se bastasse una canzone"

29 dicembre 2021
2 MINUTI DI LETTURA





Eros Ramazzotti ha atteso la Vigilia di Natale per comunicare via social che il 2022 sarà l’anno del ritorno. Con un video in cui augura buone feste ha annunciato in italiano, inglese e spagnolo che nel “2022 Finalmente torneremo insieme”. Da tempo infatti è impegnato nella scrittura e lavorazione del suo nuovo album. Quindi il primo passo sarà discografico, ma, a giudicare dalle immagini di esibizioni live del video di ritorno - e stando alla consueta cronologia - al disco seguirà un tour, che arriva dopo il fortunato ultimo giro di esibizioni nel mondo, purtroppo interrotto a un passo dalla fine. Il “video annuncio” di 30 secondi è montato sulle note di “Se bastasse una canzone”, con un indiretto ringraziamento a chi ha la pazienza di attenderlo da tutto questo tempo (“Dedicato a tutti quelli che/stanno aspettando” come recita il testo del suo grande successo). In effetti per i fan del cantautore romano si è trattato di una lunga attesa. Il suo ultimo album dal titolo “Vita ce n’è”, risale al 2018 seguito poi da un lungo tour mondiale. L’album in arrivo, la cui data di uscita non è ancora stata resa nota, sarà il quindicesimo lavoro in studio e arriverà dopo il successo di “Vita ce n’è”, che è stato pubblicato anche per il mercato spagnolo.

Nell’ultimo album apparivano illustri featuring internazionali (Luis Fonsi, Alessia Cara, Helene Fischer) e firme (oltre a quella di Ramazzotti) di altrettanto prestigiosi autori (Enrico Nigiotti, Jovanotti, Tommaso Paradiso, Mogol, Lavezzi e Dario Faini oltre a Cheope, Paolo Antonacci, Bungaro e Federica Abbate). A quel disco (uscito nel novembre 2018) ha fatto seguito un tour mondiale. Il “Vita ce n’è World Tour” ha contato 89 tappe in giro per i continenti raccogliendo ovunque ottimi riscontri e successo di pubblico, allargando per l’occasione la sua platea mondiale a nuovi paesi dell’est Europa. L’ultimo tour si è aperto il 14 febbraio 2019 con la data zero di Mantova, seguita dalle prime due date ufficiali il 17 e 18 febbraio a Monaco di Baviera. Dopo tanti show in Europa la terza e ultima “leg” del tour mondiale è stata nel continente americano. Prima nel Sud, dal 28 gennaio 2020 in Guatemala, per arrivare, passando per le cinque date negli Usa, sino al Canada dove a Montreal si è interrotto il 9 marzo 2020. Il concerto conclusivo, previsto per il 13 dello stesso mese a Los Angeles, è stato cancellato per permettere il ritorno in Italia prima della chiusura totale per il primo pesante lockdown di quella che lui ha chiamato la “grande famiglia”. Dunque ancora prima dei Maneskin Ramazzotti conquistava, seppure in un ambito musicale differente, il pubblico americano (come d’altronde ha fatto anche Il Volo)

Primo piano
Aiuti

Assegno per il nucleo familiare, scatta la rivalutazione: ecco a chi spetta e gli importi

di Leonardo Monselesan