Il Tirreno

Sport

la polemica del campione del mondo 

Hamilton: «Spero che agli spettatori siano rimborsati i soldi dei biglietti»

Hamilton: «Spero che agli spettatori siano rimborsati i soldi dei biglietti»

30 agosto 2021
1 MINUTI DI LETTURA





Francorchamps. «Mi spiace per i tifosi, non è colpa di nessuno. Sono stati incredibili, sono rimasti tutto il tempo, hanno aspettato una gara che non c’è stata. Sapevamo che la pista non sarebbe migliorata, ma hanno deciso di fare tre giri dietro la safety car, il minimo per assegnare i punti. Spero che vangano rimborsati i soldi spesi per i biglietti dai tifosi». Così Lewis Hamilton, terzo classificato del Gran premio del Belgio: della gara, sospesa per pioggia, sono stati percorsi solo tre giri dietro la safety car. Non si riusciva a vedere, in rettilineo era difficile. Avrei voluto gareggiare, sarebbe stata una grande gara se si fosse potuto correre» , ha aggiunto il pilota della Mercedes.

Di diverso avviso il ferrarsita Charles Leclerc. «Credo che la gestione sia stata giusta, siamo partiti all’inizio provando a guidare. Poi nella seconda parte abbiamo provato a ripartire e grazie al regolamento in vigore ci hanno assegnato i punti. Sicuramente è molto strano riceverli per una gara che effettivamente non è mai iniziata. Valgono poco questi due punti, ma alla fine la decisione è stata giusta», ha detto il pilota monegasco del Cavallino, dopo l’ottavo posto nel Gran premio del Belgio, terminato dopo appena tre giri dietro la safety car.



Primo piano
La tragedia

Argentario, neonato morto su una nave crociera: fermata la mamma, è accusata di omicidio