Il Tirreno

Sport

El Diablo Quartararo allunga ancora. Storica Aprilia, la prima volta sul podio

Il pilota della Yamaha Fabio Quartataro festeggia la quinta vittoria stagionale a Silverstone
Il pilota della Yamaha Fabio Quartataro festeggia la quinta vittoria stagionale a Silverstone

Sul circuito di Silverstone arriva un clamoroso terzo posto per la scuderia del Gruppo Piaggio con Aleix Espargaro

30 agosto 2021
3 MINUTI DI LETTURA





SILVERSTONE. Fabio Quartararo domina anche a Silverstone e consolida il suo primato nella classifica del Mondiale MotoGp, anche grazie alla disastrosa gara di Francesco “Pecco” Bagnaia su Ducati. Il Diablo della Yamaha conquista il Gp di Gran Bretagna con una prova da campione, parte in controllo lasciando sfogare gli avversari poi una volta passato in testa saluta la compagnia e arriva sul traguardo con oltre 2 secondi di vantaggio sullo spagnolo Alex Rins su Suzuki. Terzo posto per l’altro spagnolo Aleix Espargaro, che regala il primo storico podio dell’Aprilia nella storia della MotoGp. La casa di Noale torna sul podio della classe regina dopo oltre 20 anni, a Donington nel 2000 con Jeremy McWilliams. Quarto posto per l’australiano Jack Miller su Ducati ufficiale, seguito da Pol Espargaro sulla Honda ufficiale. Caduto al primo giro Marc Marquez su Honda, per un contatto con la Ducati di Jorge Martin.

Per Quartararo è la quinta vittoria stagionale, il francese ha ora 206 punti in classifica, seguito dallo spagnolo Joan Mir su Suzuki con 141. Scivola al quarto posto Bagnaia con 136 punti, dopo il 14° posto di ieri. «Ottima sensazione, sabto le qualifiche sono state dure ma nelle FP4 il passo era forte. Voglio ringraziare tutti i tifosi: è la prima volta che li ritroviamo in tanti; così come il team e la mia famiglia. Questa è per il mio meccanico Daniele, che non ha potuto essere qui», ha commentato un soddisfatto Quartararo. Per quanto riguarda la lotta per il titolo mondiale, ha aggiunto: «Siamo messi abbastanza bene, ma mi sono dato l’obiettivo di non pensare al campionato fino a Misano». Con cinque vittorie in questa stagione sono davvero felice». Grandissima gioia in casa Aprilia per il terzo posto di Espargaro, al termine di una gara coraggiosa che lo ha visto anche in testa per qualche giro. «Ho sempre creduto nel progetto Aprilia, abbiamo lavorato tanto, voglio ringraziare tutta la squadra per questo podio», ha commentato il pilota spagnolo che nel finale è riuscito a tenere dietro un arrembante Jack Miller su Ducati. «L’entusiasmo è alle stelle, continuando a lavorare forte e con un bel gruppo possiamo solo migliorare», ha dichiarato anche un felicissimo Massimo Rivola.

Per quanto riguarda gli italiani, il migliore è stato Danilo Petrucci 1o° con la sua Ktm. Domenica da dimenticare, invece, per Bagnaia e Rossi arrivati nelle retrovie a causa di evidenti problemi con le gomme. In casa Yamaha Petronas, comunque, la notizia del giorno è l’ufficialità dell’ingaggio di Andrea Dovizioso per il 2022. Non solo, l’esperto pilota forlivese sarà in pista al fianco di Valentino Rossi già a partire dal Gran premio di Misano. L’arrivo del Dovi in Petronas vuol dire anche la meritata promozione di Franco Morbidelli nel team ufficiale al fianco di Quartararo. Lo ha annunciato Lin Jarvis, managing director della Yamaha.

Le ultime
La tragedia

Valtellina, chi sono i tre militari del soccorso alpino della Guardia di finanza morti in Val Masino