Il Tirreno

Prato

Calcio

La Zenith sogna il derby col Prato dopo la vittoria sul Camaiore

di Vezio Trifoni
L’esultanza dei giocatori della Zenith dopo la vittoria sul Camaiore
L’esultanza dei giocatori della Zenith dopo la vittoria sul Camaiore

I bluamaranto sfidano la Cuoiopelli per accedere alle finali nazionali

16 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





PRATO. Dopo la bella vittoria a Camaiore la Zenith Prato giocherà la finalissima play off del campionato di Eccellenza contro la Cuoiopelli, domenica, per andare a giocarsi la promozione in Serie D alle finali nazionali contro la Granamica, formazione di Granarolo dell’Emilia «Sono davvero contento per questi ragazzi. Hanno fatto una stagione importante e una partita straordinaria nella semifinale play off contro il Camaiore. Si meritano questa finalissima». È al settimo cielo, anche se cerca di mantenere i piedi per terra, Simone Settesoldi, allenatore della Zenith Prato, dopo il 2-1 nella semifinale dei play off del girone A di Eccellenza sul campo del Camaiore. I bluamaranto, con una bella prestazione, sono riusciti a ribaltare il pronostico della vigilia e ad accedere alla finalissima, dove sfideranno il Cuoiopelli, secondo in classifica al termine della regular season.

«Contro il Camaiore la squadra ha giocato una partita vera, difficile, anche spigolosa in alcuni tratti. Si è vista la differenza di esperienza in qualche situazione, ma i miei ragazzi sono stati superlativi, al cospetto di avversari molto più navigati, che hanno fatto qualsiasi cosa per provare a passare il turno – commenta ancora Settesoldi – Nel primo tempo siamo andati meritatamente in doppio vantaggio e potevamo anche chiudere con un parziale ancor più rotondo. Poi nell’unico errore difensivo della partita abbiamo incassato il gol del 2-1 che ha un po’ rianimato i nostri avversari. Abbiamo comunque retto bene l’urto e portato a casa una vittoria davvero meritata e molto importante. Ora dobbiamo lasciarci alle spalle quello che è successo e approcciare ogni partita come se fosse l’ultima».

Ancora la Cuoiopelli? «Abbiamo l’obbligo di vincere, visto che abbiamo chiuso la regular season in posizione peggiore rispetto ai nostri avversari – conclude Settesoldi – Non sarà facile, perché è una squadra con grandi individualità, da prendere con le molle se dimostrerà di avere le giuste motivazioni. Se saremo bravi continueremo il nostro cammino».

Le ultime
Pianeta scuola e università

Ferrari, Don Abbondio e colesterolo: cosa c’è nel test di Medicina e quando usciranno i risultati