Il Tirreno

Prato

Elezioni comunali 2024
I dati

Prato, elezioni europee: il Pd torna a essere il primo partito davanti a FdI

Prato, elezioni europee: il Pd torna a essere il primo partito davanti a FdI

In provincia i Dem staccano di quasi un punto il partito di Giorgia Meloni, che vince a Vaiano, Carmignano e Poggio a Caiano

10 giugno 2024
3 MINUTI DI LETTURA





PRATO. Il vento della destra che soffia da Francia e Germania si sente anche qui, ma un po’ meno. Il Partito democratico torna a essere la prima forza politica in provincia di Prato nel voto per il rinnovo del Parlamento europeo. Al termine dello scrutinio delle 242 sezioni nei sette comuni della provincia, il Pd col 32,18% supera anche se di poco Fratelli d’Italia che si ferma al 31,22%. 

Un testa a testa tra le due principali forze politiche che è andato avanti per tutta la notte. Il duello è iniziato 40 minuti dopo la chiusura dei seggi, con la sezione 12 di Carmignano, la prima a comunicare i risultati. Qui vince il partito di Giorgia Meloni col 33% e il Pd insegue. Poi le percentuali si stabilizzano e i Dem sorpassano dopo 21 sezioni, mantenendo un vantaggio di un paio di punti e alcune centinaia di voti, un vantaggio che si assottiglia ma alla fine tiene.

Il confronto

Cinque anni fa c’era stato l’exploit della Lega che aveva preso il 33,99% alle Europee lasciando il Pd al 32,46%. Un dato clamoroso che però non era bastato per far eleggere il candidato sindaco del centrodestra Daniele Spada alle comunali di Prato, perché qui i numeri si erano invertiti, col Pd al 31,71% e la Lega al 22,84%, ennesima conferma che le amministrative sono cosa molto diversa dal voto europeo. Alle elezioni politiche del settembre 2022 erano stati i Fratelli d’Italia a battere il Pd col 28,35% alla Camera contro il 25,75% dei Dem, spianando la strada all’elezione di Erica Mazzetti (Forza Italia, sostenuta da FdI) contro il “paracadutato” Nannicini.

Oggi

Stavolta invece il Partito democratico si prende la rivincita, anche se non vince ovunque. A Carmignano e Poggio a Caiano, i due comuni dove non si votava per le amministrative, l’affluenza è stata prevedibilmente più bassa e ha vinto Fratelli d’Italia, col 33,51% contro il 28,25% a Carmignano, e col 34,94% contro il 27,87% a Poggio, dove lo scrutinio è stato lentissimo, con la prima sezione arrivata due ore e mezza dopo la chiusura dei seggi, quando Cantagallo, per dire, aveva già inviato tutto. A Cantagallo ha vinto il Pd col 33,36%; anche a Vernio col 32,77% contro il 30,87% di FdI; a Vaiano invece la spunta il partito della Meloni col 31,97% contro il 31,24% del Pd; a Montemurlo il Pd ottiene il risultato migliore, il 35,11%; a Prato, infine, il Pd raccoglie 26.243 voti, pari al 32,40% contro il 30,83% (24.975 voti) di FdI.

C’è un altro sorpasso da registrare, quello di Forza Italia con Noi moderati che stacca la Lega di oltre un punto su base provinciale (6,83% contro 5,68%). Buono il risultato degli Stati Uniti d’Europa di Renzi-Bonino (4,29%), non altrettanto quello di Azione, che si ferma al 2,83%. Buono anche il risultato dell’Alleanza Verdi Sinistra che si attesta sul 6,18%.

Primo piano
Il brutto gesto

Vandalizzate quattro sculture di Giò Pomodoro in mostra a Pietrasanta