Il Tirreno

Prato

L’allarme

Prato, sospetto caso di Dengue, scatta la disinfestazione: i sintomi e i rischi della malattia


	A sinistra la Protezione civile che avverte della disinfestazione
A sinistra la Protezione civile che avverte della disinfestazione

Una donna rientrata da un viaggio all’estero è stata ricoverata all’ospedale di Pistoia

12 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





PRATO. Un sospetto caso di febbre Dengue è stato segnalato venerdì 12 aprile, riferito a una donna che abita a Larciano, ma che lavora a Galciana, ora ricoverata all’ospedale San Jacopo di Pistoia. Per questo è subito il piano di prevenzione e disinfestazione dell’Asl e di Alia.

La disinfestazione

I volontari della protezione civile, tra cui quelli dell’associazione Oltre, sono stati inviati nella zona di Galciana con altoparlanti per invitare la popolazione a rimanere in casa durante la disinfestazione eseguita con lo spruzzo di una particolare sostanza sulle siepi. La donna risultata positiva al test della Dengue era rientrata da un viaggio all’estero.

Il comunicato

Proprio venerdì 12 aprile oggi l’Asl aveva diffuso un comunicato per rispondere alle sempre più frequenti telefonate in seguito all’aumento esponenziale di casi in Brasile (tre milioni). I casi notificati nell’Asl Toscana Centro dal 1 gennaio fino al 10 aprile 2024 sono stati quattro, tutti d’importazione. Nel 2023 erano stati complessivamente 13 casi, sempre di importazione.

Rischi e sintomi

La Dengue si trasmette attraverso la puntura di alcuni tipi di zanzare del genere Aedes, spiega l’Asl. Non esiste la trasmissione diretta da persona a persona ma è possibile la trasmissione verticale in gravidanza e raramente attraverso trasfusioni e donazioni di organi. L’Asl ricorda che la zanzara Aedes aegypti (vettore maggiormente competente per la trasmissione della Dengue) in Italia attualmente non è presente. Nel nostro territorio è però presente la zanzara tigre, Aedes albopictus, che in presenza di un caso importato di Dengue può essere in grado di trasmettere il virus. È per questo che quando si verifica un caso di Dengue (notifica di malattia infettiva), vengono attuati tempestivamente interventi straordinari di disinfestazione a carico delle amministrazioni comunali e coordinati dal Dipartimento di prevenzione dell’Asl competente per territorio. La Dengue non è presente nel nostro paese mentre è endemica in oltre 100 paesi appartenenti ai continenti Africano, Americano, nelle regioni del Sud, Sud Est Asiatico e del Pacifico occidentale. Dall’inizio del 2024 si sta assistendo a un aumento globale dei casi di Dengue, con una impennata di casi segnalati in Brasile e un aumento di casi rispetto al 2023 segnalati in Thailandia e nella Guyana francese. 

Le ultime
Il decreto

Dal governo via libera al Salva-casa: vetrate e sanatorie, le nuove regole