prato
cronaca

Riapre la “spiaggia”, dalla mattina a notte fonda è festa sul Bisenzio

Ombrelloni sul fiume, ma anche eventi e cucina


18 giugno 2022 Maria Lardara


PRATO. No, non ci si può fare il bagno. Mica male però qualche ora di tintarella, abbinata magari a una pausa relax sotto l’ombrellone in compagnia di un libro aperto.

Ma il vero punto di forza della spiaggetta “Lato B” (in viale Galilei all’altezza della rotonda con via Ada Negri) è al calar del sole, quando si può sorseggiare un drink o cenare in riva al Bisenzio. Quest’anno poi niente limitazioni anti-Covid in termini di distanziamento, com’era stato nelle ultime due estati. Riapre così un luogo tutto da vivere dalle 10 del mattino alle due di notte, anche a piedi nudi sulla sabbia, con la musica in sottofondo. «La novità di questa estate è la consumazione al bancone senza obbligo di prendere posto a sedere, proprio perché sono venute meno le disposizioni anti-contagio: in tutto possiamo contare su circa 200 posti», spiegano Francesco Fantauzzi e Claudio Di Martino, rappresentanti di Fonderia Cultart e Duetto srl che hanno in concessione lo spazio». L’anno scorso l’estate sul Bisenzio decollò a fine luglio, con un’affluenza media di 250 persone a serata. La bella stagione riannoda i fili del legame dei pratesi con il fiume, secondo la filosofia del progetto “Riversibility” caro all’amministrazione comunale: il parco fluviale lungo il Bisenzio si compone di altri due tasselli, ovvero i container rossi “Street Good” inaugurati di recente al ponte Petrino e l’anfiteatro di Santa Lucia con il suo programma di spettacoli.

La settimana prossima, infine, riprenderà vita nelle ore serali il container con l’attività di somministrazione mentre la cupola geodetica a fianco rimane per il momento sprovvista di copertura. «Stiamo decidendo la tipologia di involucro: il materiale antistrappo, ideale per la struttura vista la sua esposizione al vento, ha dei costi elevati», ha puntualizzato il sindaco Matteo Biffoni.

Una partenza posticipata, quella del container al Serraglio, per la difficoltà di reperire personale da inserire anche nello staff di “Lato B” e dell’anfiteatro di Santa Lucia. «Abbiamo una squadra di 15 persone impiegate in sala e in cucina su turni ma l’obiettivo è arrivare a 20 figure, soprattutto barman – dicono Di Martino e Fantauzzi - Purtroppo sono profili introvabili, soprattutto i barman». Quello che viene offerto è un contratto di assunzione stagionale, fino al 30 settembre (per candidarsi è possibile inviare il curriculum vitae all’indirizzo duetto20srl@gmail.com.E infine gli eventi: per il primo spettacolo in scena domani il performer Drago Bianco firmerà la sua Opera Florea intrattenendo gli spettatori con il fuoco in un’atmosfera onirica che piacerà a grandi e piccini.

 

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.