Il Tirreno

Pontedera

Fisco

Calcinaia, ha un debito col Fisco da 250mila euro e cede casa alla moglie per non pagare

Un’auto della Guardia di finanza a Pontedera
Un’auto della Guardia di finanza a Pontedera

La Guardia di finanza ha denunciato il socio di un’azienda di giardinaggio

15 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





CALCINAIA. I militari della Guardia di finanza hanno denunciato un 55enne alla procura della repubblica presso il Tribunale di Pisa per sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte.

A operare è stata la compagnia di Pontedera che ha concluso l’indagine nei confronti del socio accomandatario, residente a Calcinaia, di una società del settore manutenzione giardini. Secondo l’accusa sono stati maturati debiti erariali con l’Agenzia delle Entrate per circa 250mila euro, relativi a imposte sui redditi, sul valore aggiunto e di relative sanzioni amministrative accumulate negli anni di imposta dal 2010 al 2022.

In base alla ricostruzione fornita, l’uomo avrebbe messo in pratica un atto fraudolento utile a rendere in tutto o in parte inefficace la procedura di riscossione coattiva dell’Erario.

In particolare, con scrittura privata autenticata, registrata all’ufficio del Registro di Pisa, ha ceduto beni alla moglie, con la quale era coniugato in regime di separazione: la piena proprietà di un appartamento e di un garage che si trovano a Calcinaia, per un corrispettivo pattuito di 75mila euro.

In questa maniera si sarebbe privato della titolarità dell’unico bene immobile, mobile o mobile registrato, di cui fosse titolare, curando infine la cancellazione della società dal registro delle imprese.

Secondo l’indagine delle Fiamme gialle, anche grazie all’esame dei flussi di denaro oggetto della compravendita immobiliare, è stato evidenziato che la cessione degli immobili tra i coniugi sia stata in realtà simulata, avente come obiettivo quello di evitare la procedura di riscossione coattiva.

Uno stratagemma che non è sfuggito agli investigatori che ora muovono accuse piuttosto pesanti al 55enne.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


 

Le ultime
Il lutto

È morta l’”immensamente Giulia” delle Vibrazioni, il ricordo commovente di Sarcina: «Ora più che mai sei lucente armonia»

Ciao Franchino