Il Tirreno

Pontedera

L'incidente

Peccioli, si schianta con l'auto contro la chiesa e vuole andare via. Fermato dai cittadini

Peccioli, si schianta con l'auto contro la chiesa e vuole andare via. Fermato dai cittadini

L'uomo è sceso a torso nudo e barcollante e si è rifiutato di sottoporsi all'alcol test

13 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





PECCIOLI. Esce di casa di mattina e resta coinvolto in un incidente stradale: con l’auto va a urtare contro la chiesa del Carmine a Peccioli. Ma l’automobilista, un 35enne, operaio, non fa in tempo a riprendere la sua marcia.

A fermarlo ci pensano alcuni cittadini, allertando subito i carabinieri. Questo il fatto, avvenuto alcuni giorni fa. Ora i carabinieri di Peccioli hanno denunciato in stato di libertà l’autista per i reati di resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto a sottoporsi agli accertamenti con l’etilometro. Ecco come si è arrivati a questo: l’autista, per cause in corso di accertamento, ha perso il controllo del mezzo urtando il muro del loggiato della chiesa a cui i pecciolesi sono molto legati. Fermato dalle persone presenti – in attesa dell’arrivo della pattuglia dei carabinieri – quando è sceso dalla vettura era a torso nudo e in evidente stato di alterazione, sceso dal mezzo con andatura barcollante.

Pare che l’uomo non abbia gradito l’intervento dei cittadini e quello dei carabinieri.

«All’arrivo dei militari, l’autista, sempre più alterato, continuava con il suo atteggiamento, opponendo fattiva resistenza, al fine di evitare il controllo e rifiutandosi di fornire le proprie generalità – spiegano i carabinieri – condotto in caserma per gli accertamenti, non senza difficoltà dai militari operanti, si rifiutava di sottoporsi al test dell’etilometro e, pertanto, veniva denunciato».

I militari hanno proceduto, altresì come previsto dalla normativa, al ritiro della patente e al sequestro amministrativo dell’autovettura. In quella situazione, stando ai carabinieri della compagnia di San Miniato, si è reso necessario anche l’intervento del personale del 118, che lo ha trasportato in ospedale per le cure necessarie.

Primo piano
La sfida dell’energia

Geotermia in Toscana, la partita delle concessioni e degli extra profitti: oggi valgono 600 milioni all’anno

di Mario Neri
Cinema in Toscana