Il Tirreno

Pontedera

Il furto

Suv rubato a Pontedera ritrovato a La Spezia: cosa hanno dimenticato i ladri

di Andreas Quirici

	Un controllo dei carabinieri
Un controllo dei carabinieri

Quattro denunciati per ricettazione, la proprietaria ringrazia i carabinieri

29 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





PONTEDERA. Furto d’auto a Pontedera risolto con la denuncia per ricettazione di quattro uomini a La Spezia. La Bmw X4 appartiene a Serena Fornaciari che abita nella zona dello stadio comunale.

L’episodio si è verificato alle 3 di ieri notte (domenica 28), ma la proprietaria se n’è accorta solo la mattina. E a quel punto ha attivato l’applicazione sul telefono della casa costruttrice che aveva sul telefono cellulare collegata al dispositivo Gps montato sul Suv. Che i ladri non hanno disattivato. E grazie a questa disattenzione il Suv è stato ritrovato.

Fornaciari ha presentato denuncia ai carabinieri di Pontedera che hanno controllato subito il tragitto effettuato dall’auto, capendo che nella notte si era diretta al confine tra Toscana e Liguria. «Non hanno percorso l’autostrada – dice la proprietaria – ma strade secondarie». Dalla città della Vespa è partita la segnalazione ai militari dell’Arma della città ligure che si sono subito attivati. Ma per un periodo abbastanza lungo, l’auto è rimasta ferma in un punto in cui evidentemente il segnale Gps non poteva essere rilevato. Poi la Bmw X4 si è rimessa in moto e le ricerche da parte delle forze dell’ordine hanno preso la strada giusta. Fino a quando, le tre auto di carabinieri impegnate, l’hanno trovata di fronte a un supermercato, fermando i quattro uomini che erano a bordo. Ma non avendo ancora le prove su chi, materialmente, ha rubato l’auto a Pontedera, sono stati denunciati per ricettazione.

Serena Fornaciari ha già recuperato il Suv, trovandoci sopra maglie, felpe, scarpe, ciabatte e bottiglie. E anche una chiave marchiata Bmw che non le appartiene.

Da chiarire, infatti, c’è gran parte della vicenda. Dal motivo del furto e dello scopo che i ladri si erano prefissati, alle modalità con cui è stata portata via dalla strada su cui si affaccia la casa in cui vive Fornaciari. In base alla ricostruzione delle telecamere presenti in zona, l’auto è stata aperta con un dispositivo, probabilmente la chiave trovata nell’abitacolo, ma poi in due si sono messi al lavoro maneggiando qualcosa sotto l’auto. L’indagine dei carabinieri, probabilmente, chiarirà molti dubbi della vicenda, comunque conclusasi in maniera positiva e con tanto di ringraziamenti all’Arma su Facebook da parte della proprietaria della Bmw.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Le ultime
Il processo

Impagnatiello parla in aula: «Veleno a Giulia mentre dormiva, l’ho accoltellata al collo». I dettagli choc dell’omicidio – Video