Il Tirreno

Pontedera

Il progetto

Un corso digitale per le casalinghe a Santa Croce sull’Arno: e un buono speciale per chi partecipa


	Da sinistra Elena Profeti, Francesca Ciampalini e Vanessa Cappelli di Forium
Da sinistra Elena Profeti, Francesca Ciampalini e Vanessa Cappelli di Forium

L’agenzia formativa Forium ha ottenuto il finanziamento di un progetto dal Dipartimento delle Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, intercettando preziose collaborazioni con docenti universitari ed esperti provenienti da tutta Italia

02 aprile 2024
4 MINUTI DI LETTURA





SANTA CROCE SULL'ARNO. Da Santa Croce sull’Arno parte un progetto di portata nazionale che ha come obiettivo quello di fornire competenze digitali alle persone iscritte all’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni domestici. Sono quelle cittadine e quei cittadini che, compresi tra i 18 e i 67 anni compiuti, svolgono gratuitamente lavoro per la cura dei componenti della famiglia e della casa, senza essere legati a vincoli di subordinazione, prestando lavoro domestico in modo abituale ed esclusivo.

Il finanziamento

L’agenzia formativa Forium ha ottenuto il finanziamento di un progetto dal Dipartimento delle Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, intercettando preziose collaborazioni con docenti universitari ed esperti provenienti da tutta Italia. Da questa sinergia si è sviluppato “Home Power”, un progetto che ha portato alla realizzazione di una piattaforma web tramite la quale, a distanza, casalinghe e casalinghi potranno gratuitamente formarsi su tematiche quali i fondamenti dell’Ict e della sicurezza informatica, la creazione di contenuti digitali, la comunicazione e la collaborazione attraverso gli strumenti digitali, l’utilizzo di servizi digitali al cittadino e la gestione delle economie domestiche. Per fare tutto ciò è stato previsto un corso che prevede 33 ore di webinar, 28 di lezioni asincrone e 15 ore di esercitazioni. Il progetto formativo è rivolto principalmente a casalinghe e casalinghi iscritte/i all’assicurazione contro gli infortuni domestici, prevista dalla legge n. 493/1999, ma è possibile estenderlo a tutte quelle figure che sono tenute per legge a sottoscrivere l’assicurazione.

La presidente

«Tramite Home Power – evidenza la presidente di Forium, Francesca Ciampalini – miriamo ad accrescere negli iscritti le competenze utili per la fruizione dei servizi online, per un corretto e funzionale uso del digitale nella vita quotidiana e per l’attività di cura. Il corso è stato strutturato per dotare i destinatari della proposta di competenze utili per l’inserimento lavorativo, incentivare la fruizione dei servizi offerti dalle istituzioni e dal territorio attraverso una maggiore conoscenza del digitale, delle più diffuse applicazioni gratuite per la realizzazione di contenuti, della rete internet e dei canali social; potenziare le conoscenze dei destinatari per un uso più consapevole del digitale e della rete internet».

Il risvolto sociale

Utilizzare consapevolmente delle tecnologie significa anche avere un risvolto sociale. «Abbiamo tenuto conto anche di questo imprescindibile aspetto – conclude Ciampalini – trattando nel percorso anche di prevenzione degli usi scorretti, con attenzione ai temi della privacy e del cyberbullismo. Si intende promuovere un maggiore e consapevole esercizio della cittadinanza attiva da parte delle destinatarie e dei destinatari del progetto, favorire le parità di genere attraverso la formazione e il superamento delle barriere culturali per una società più inclusiva». Tra i docenti coinvolti in questo progetto, Serena Gianfaldoni (membro del direttivo Società Italiana Sociologia, docente Università di Pisa), Michele Lanzetta (direttore Cafre e docente Unipi) , Marinella Lizza (docente di lettere, diplomata alla Scuola Normale Superiore), Antonio Brogi (docente di informatica Unipi), Brunella Antodaro (Senior quality assurance engineer, membro del Laboratorio Link Università Aziende) Ahmed Habouss (Antropologo, economista e sociologo, docente presso l’Università Napoli L’Orientale) ed Elena Agujari (Legal & Privacy consultant) .

L’incentivo

Ad ogni partecipante che terminerà il percorso con esito positivo sarà riconosciuto un incentivo di 50 euro in buoni. In base ai requisiti assicurativi il percorso può essere rivolto a studenti che si occupano dell’ambiente in cui abitano; a tutti coloro che lavorano esclusivamente in casa per la cura dei componenti della famiglia (ad esempio ragazzi in attesa di prima occupazione) ; i titolari di pensione che non hanno superato i 67 anni; i cittadini stranieri che soggiornano regolarmente in Italia e non hanno altra occupazione; i lavoratori in mobilità, in cassa integrazione o beneficiari di prestazioni a carico dei Fondi di integrazione salariale e i lavoratori che percepiscono indennità di disoccupazione a seguito della perdita involontaria dell’occupazione; i soggetti che svolgono un’attività lavorativa che non copre l’intero anno. L’assicurazione, in questo ultimo caso, copre solo i periodi in cui non è svolta attività lavorativa, tuttavia il premio assicurativo va versato per intero. Info: Forium in piazza Padre Pio 9 a Santa Croce (0571 360069 – info@forium.it) . l

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Vespa World Days
Il bilancio

Vespa World Days, a Pontedera edizione da record: i numeri. Nel 2025 appuntamento in Spagna