Il Tirreno

Pontedera

La storia

«Bambini, vi regalo un campo da calcio», il gesto di Rosette, americana innamorata del borgo di Chianni

di Francesco Turchi
A sinistra Rosette, a destra l'area del borgo in cui verrà realizzato il campo da calcio
A sinistra Rosette, a destra l'area del borgo in cui verrà realizzato il campo da calcio

Originaria di Bluffton, nella Carolina del Sud, nel 2022 si è trasferita nel paese dell'Alta Valdera e ha organizzato una colletta sul web per donare porte e palloni

30 marzo 2024
4 MINUTI DI LETTURA





CHIANNI (Pisa). Vedere i bambini giocare a pallone per strada è un’immagine-simbolo dei paesi. Una cartolina che spesso arriva dal passato, ma non dappertutto. Perché nei piccoli borghi succede ancora. A Chianni, per esempio. Dove la scena fa ancora parte della quotidianità. Ma giocare a calcio in piazza può essere ancora pericoloso. E proprio la paura degli adulti che prende il sopravvento rispetto alla spensieratezza dei bambini, ha spinto un’americana innamorata di Chianni, a lanciare una raccolta fondi sul web. Obiettivo: raccogliere la somma necessaria al Comune per acquistare le porte da posizionare nel parco del paese, dove i baby-calciatori potranno giocare in libertà, lontani dalle auto. L’appello non è caduto nel vuoto, anzi. In poche settimane sono stati raccolti 3.200 euro, che presto saranno consegnati all’ente, che procederà all’acquisto.

L’idea
A lanciare l’iniziativa è stata l’americana Rosette, originaria di Bluffton (Carolina del Sud), che due anni fa si è trasferita a Chianni: «Ho notato che i bambini del posto non hanno un'area designata per giocare a calcio. A volte li vedo giocare davanti alla banca e altre volte davanti all'ufficio postale. Mi preoccupo continuamente - racconta - quando vedo la palla rotolare giù dalla collina fino alla strada con il traffico in arrivo. A volte mi si ferma il cuore e vorrei urlare loro di stare attenti quando vedo i bambini correre dietro alla palla. Continuo a pensare a cosa posso fare per migliorare la situazione ed evitare un incidente. Ho pensato: potremmo donare soldi per avere un posto sicuro nel parco per le reti e i palloni da calcio. E mi sono detta: perché non contattare i miei amici, la mia famiglia e coloro che sono venuti ad abitare qui se sono disposti a donare per questa causa per garantire il successo».

Attaccamento
L’appello di Rosette è anche uno spot per Chianni: «Voglio dare un contributo a questa comunità e quale modo migliore per farlo se non creare un luogo sicuro in cui i bambini possano divertirsi giocando? Quindi chiedo a tutti di prendere in considerazione la possibilità di fare una donazione per questo progetto e di far parte di questo meraviglioso paese che tutti amiamo. E per chi non è mai stato qui la possibilità di immaginare e considerare di visitare questo delizioso villaggio».

La risposta
In poche settimane sono arrivate 34 donazioni. Alcune delle quali da 250 euro per il progetto “Chianni kids football”, per un totale di 3.275 euro sulla piattaforma www.gofundme.com. Un risultato che riempie d’orgoglio il sindaco Giacomo Tarrini: «Chianni in questo momento sta vivendo una fase molto interessante nella quale è al centro dell’attenzione dei tanti visitatori esteri che poi decidono di stabilirsi qui. È una grossa soddisfazione vedere come tantissimi di loro abbiano seguito l’invito di Rosette a contribuire fattivamente per donare ai nostri bambini attrezzature per praticare il gioco del calcio all’interno degli spazi pubblici, in particolare al “Campino” di via Sandro Pertini. Sarà lì che attrezzeremo un’area di svago amatoriale dedicata al “gioco del pallone” impiegando le risorse raccolte. Questa iniziativa, oltre ad essere un esempio di grande generosità, è una grande prova di integrazione sociale dei tanti nuovi cittadini all’interno della nostra comunità».

Il quadro
Già, perché Chianni e Rivalto stanno vivendo un periodo d’oro: altro che borghi “dimenticati” o in via di spopolamento. Questo territorio sta stregando sempre di più gli stranieri, a cominciare proprio dagli americani. E lo testimoniano anche i numeri. Secondo il report sui dati del mercato immobiliare della regione Toscana di Gate-away.com, il portale immobiliare esclusivamente dedicato agli stranieri che vogliono comprare casa in Italia, Chianni ha registrato nel 2023 un picco eccezionale di +143,42% rispetto all’anno precedente, guadagnando la prima posizione regionale e la seconda a livello nazionale. «E questo - puntualizza Tarrini - è un risultato che rivendico anche come amministrazione comunale, perché negli ultimi anni abbiamo lavorato molto nella direzione della valorizzazione dei nostri borghi. E ora ne raccogliamo i frutti. Non solo. I tanti stranieri che stanno acquistando casa nel nostro territorio, dimostrano anche di volerlo vivere pienamente, anche integrandosi con la comunità. E questa raccolta fondi ne è una testimonianza».

Tempi
A breve, intanto, i bimbi potranno dare i primi calci al pallone nel “Campino”: «Il personale della ragioneria e dell’ufficio tecnico - conclude Tarrini - sta effettuando le operazioni per incassare la somma donata e per procedere all’acquisto e all’installazione delle porte».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Primo piano
L’addio

Morte di Mattia Giani, chiesa gremita per l'ultimo saluto al calciatore. La fidanzata: «Sarai sempre la metà del mio cuore»