Il Tirreno

Pontedera

La storia

Pontedera, corriere vince 120mila euro a un gioco on line: «Con questi soldi estinguo il mutuo»

Pontedera, corriere vince 120mila euro a un gioco on line: «Con questi soldi estinguo il mutuo»

L’uomo, 39 anni, iscritto a 888casino si è aggiudicato la somma in un singolo round: «Ero a casa con la mia compagna e quando ho realizzato di avere in mano la scala reale di quadri, ho provato un'immensa gioia»

30 gennaio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





PONTEDERA. «Ero a casa con la mia compagna e quando ho realizzato di avere in mano la scala reale di quadri, ho provato un'immensa gioia», parla così un 39enne di Pontedera, in provincia di Pisa, che di mestiere fa il corriere, capace di aggiudicarsi ben 120 mila euro in un singolo round grazie alla Royal Flush di 888casino.

Un giorno che resterà per sempre nella memoria del giocatore toscano, iscritto a 888casino da ormai tre anni, che sogna un futuro più sereno dopo questa vincita. ''Non ho riti scaramantici - spiega il vincitore grande appassionato di sport e tifoso del Pontedera - tornando al momento della scala reale, ho cambiato solamente una carta e quella entrata è stata decisiva. Grazie a questi 120 mila euro, finalmente potrò estinguere il mutuo della casa''. 


È opportuno ricordare, al di là della notizia in oggetto, che l’ossessione per il gioco d’azzardo è una malattia e si chiama “ludopatia”. Per chiedere aiuto è attivo un numero verde (800 558822). L’Istituto superiore di sanità spiega inoltre che «il disturbo da gioco d'azzardo è un comportamento problematico persistente o ricorrente legato al gioco d’azzardo che porta a disagio o compromissione clinicamente significativi, classificato nel 2013 dal Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM-5) come dipendenza comportamentale. Le persone affette da Gioco d'Azzardo Patologico o Disturbo da Gioco d’Azzardo giocano d’azzardo frequentemente e ripetutamente, spinti da una necessità impellente di giocare, difficile da controllare, e hanno un’importante attrazione e concentrazione su idee e immagini relative al giocare e alle circostanze che si associano all'atto stesso».

Primo piano
La testimonianza

Firenze, parla Maria: «Così la polizia mi ha fratturato il naso durante il corteo, colpita al volto senza motivo»

di Danilo Renzullo
Le nostre iniziative