Il Tirreno

Pontedera

Verso il voto

Casciana Terme-Lari, Terreni rinuncia alla corsa per il tris: ecco chi è la candidata sindaca di centrosinistra

di Francesco Turchi
Casciana Terme-Lari, Terreni rinuncia alla corsa per il tris: ecco chi è la candidata sindaca di centrosinistra<br type="_moz" />

Pochi giorni dopo il via libera del governo alla possibilità per i primi cittadini dei Comuni tra i 5mila e i 15mila abitanti di correre per il terzo mandato, arriva l'annuncio

30 gennaio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Casciana Terme Lari Mirko Terreni fa un passo indietro. Il centrosinistra punta su Chiara Ciccarè come candidata sindaca alle prossime elezioni amministrative. Pochi giorni dopo il via libera del governo alla possibilità per i primi cittadini dei Comuni tra i 5mila e i 15mila abitanti di correre per il terzo mandato, Terreni annuncia ufficialmente (vedi box) la conclusione della sua esperienza da sindaco, iniziata nel 2011 a Lari, e proseguita poi per due consiliature dopo la fusione (2014) con Casciana Terme, passando il testimone all’attuale assessora all’istruzione – sostenuta da Partito Democratica, Partito Socialista Italiano e Sinistra Italiana – che i prossimi 8 e 9 giugno dovrà probabilmente vedersela con tre sfidanti: la lista civica probabilmente guidata da Alessandro Tosi, oltre a centrodestra e sinistra radicale che devono ancora individuare, o almeno ufficializzare, i rispettivi aspiranti sindaci (articolo in basso) .

Chiara Ciccarè, classe 1976, laureata in Lingue e letterature straniere, sposata e madre di due figli, è impiegata nel settore autonoleggio all’Aeroporto di Pisa, divisione contratti. Attualmente assessora alla Pubblica istruzione e servizi educativi oltre che alle Politiche per l’agricoltura e alla tutela e valorizzazione della Ciliegia di Lari. «L’amore per il territorio, quello in cui ho scelto di far crescere i miei figli – spiega la neocandidata – è ciò che mi ha spinto in questi anni a svolgere con impegno e passione il ruolo di assessora, con grande senso di responsabilità, voglia di fare e di migliorarsi ogni giorno. Ho accettato la proposta di candidarmi a sindaca perché sono convinta che la conoscenza del territorio e l’esperienza maturata in questi anni saranno un valore aggiunto nel gestire le sfide quotidiane e nel trovare soluzioni efficaci per aumentare in modo significativo la qualità della vita nel nostro Comune».

Poi Ciccarè spiega quali saranno i punti-cardine del suo programma: «In questo percorso la mia priorità sarà quella di continuare ad ascoltare i suggerimenti dei cittadini, le preoccupazioni del mondo giovanile, coinvolgendo tutti con l’approccio collaborativo che mi ha sempre contraddistinto. La nostra è una comunità attiva e vivace, ricca di associazioni, sempre pronta a nuove proposte: anche questo contribuisce a darmi la grinta necessaria per questo nuovo percorso con tanta passione e idee. Sono convinta che la mia esperienza mi permetterà di accorciare il tempo di attuazione del nostro programma e sulla base delle relazioni che abbiamo costruito e che vogliamo ampliare, sarà possibile dare spinta a nuove idee e progetti, per un territorio a misura di famiglia», all’insegna «di una bilanciata armonia fra programmazione e sviluppo sostenibile, garanzia del rispetto dei diritti, tutela dell’ambiente, valorizzazione e rilancio del settore termale, delle eccellenze del territorio come il Castello dei Vicari, ma anche le molte tipicità culturali e turistiche e agricole. Un impegno forte per il commercio, soprattutto quello di vicinato, e per il rilancio delle aree produttive di cui la zona industriale di Perignano rappresenta un nodo centrale. Metteremo insieme una squadra di uomini e donne che amano il loro Comune e che vogliono migliorarlo stando vicino alle persone, alle associazioni e alle imprese».

Infine l’appello della coalizione di centrosinistra: «Chiediamo a tutti i cittadini, e in particolare ai giovani, di collaborare e costruire insieme un programma di governo per il Comune di Casciana Terme Lari, per affrontare insieme i temi del lavoro, dell’ambiente, dell’efficienza dei servizi e dei diritti». l

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
La storia

«Aiuto, sto per partorire in casa»: la paura e il lieto fine grazie alla corsa dei volontari di Livorno

di Stefano Taglione
Le nostre iniziative