Il Tirreno

Pontedera

Il personaggio

Va in pensione Campani, comandante della Municipale di Pontedera: «Ringrazio tutti»

Va in pensione Campani, comandante della Municipale di Pontedera: «Ringrazio tutti»<br type="_moz" />

Ultimo servizio allo stadio Mannucci: è subentrato a Michele Stefanelli, ora alla guida di Peccioli e Lajatico

28 gennaio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Pontedera Difficile non cedere all’emozione. Dopo una lunga carriera al servizio del Comune di Pontedera Daniele Campani, comandante della polizia municipale di Pontedera, va in pensione. Dietro di lui l’esperienza e il bagaglio umano di 43 anni di servizio. Quello di ieri allo stadio “Ettore Mannucci” per l’incontro di calcio tra Pontedera e Perugia è stato il suo ultimo servizio operativo, per l’ordine pubblico, in collaborazione con le altre forze di polizia, anche se il comandante terminerà il servizio a partire dal 31 dicembre. Pontedera è la sua seconda casa, tutti le conoscono per il suo piglio sicuro e la capacità sul lavoro. Campani è in forza alla polizia municipale di Pontedera dal 1990. È anche docente in corsi di tecniche operative e di polizia giudiziaria, oltre che di corsi di formazioni che riguardano la prevenzione e il codice della strada e sulla sicurezza urbana.

L’esperienza sul campo del resto non gli manca: tante sono le operazioni svolte dalla Municipale per la sicurezza e il decoro urbano della città della Piaggio. E un’infinità le persone conosciute durante questo incarico. Del resto, si sa, la polizia municipale è uno dei primi punti di riferimento tra Comune e i cittadini. Per anni è stato un valido collaboratore per Giuseppe Mannucci, altro storico comandante della municipale di Pontedera andato in congedo dopo quasi 40 anni di servizio. Ed è subentrato a Michele Stefanelli, ora comandante a Peccioli e Lajatico, nel corso del 2017, dopo anni di esperienza prima come agente e poi come vicecomandante. «Ringrazio tutti di avermi supportato e sopportato e vi auguro un buon lavoro», ha detto il commissario salutando i giornalistil

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Primo piano
La decisione

Studenti manganellati a Pisa e Firenze: rimossa una dirigente del reparto mobile

Le nostre iniziative