Il Tirreno

Pontedera

protezione dei dati 

L’Unione si difende dagli attacchi informatici

30 dicembre 2021
1 MINUTI DI LETTURA





pontedera. L’Unione Valdera teme attacchi informatici e cerca di proteggersi ordinando dispositivi in grado di evitare i grossi problemi che questo genere di situazioni producono agli enti locali. Negli ultimi mesi, infatti, si sono verificati attacchi via web con perdite di dati degli utenti a enti di varia natura in numerosi parti del mondo.

Dalla sede di via Brigate Partigiane a Pontedera, infatti, sono stati ordinati un’infrastruttura di server virtuale, un sistema per potenziare il sistema di archiviazione, software per aumentare la sicurezza e prevedere attacchi. In più il personale sarà valutato rispetto al problema delle truffe online per acquisire dati, poi sarà adeguatamente formato e testato.

«La sicurezza informatica durante la pandemia – dicono dall’Unione che spenderà 8mila 600 euro – ha un ruolo importante nelle strategie pubbliche, nazionali e internazionali, anche dopo i numerosi attacchi informatici avvenuti in contesti pubblici e privati».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
La stagione in arrivo

Toscana, l'estate del turismo parte col vento in poppa ma pesano i capricci del meteo

di Barbara Antoni