Il Tirreno

Pontedera

al centro medico ponteaegolese 

Il Consorzio conciatori dona un defibrillatore

30 dicembre 2021
1 MINUTI DI LETTURA





san miniato. Il Consorzio conciatori di Ponte a Egola ha regalato al Centro medico pontaegolese un defibrillatore per consentire un pronto intervento qualora si verificassero casi di arresto cardiaco.

Questo basilare strumento può salvare la vita ed è proprio dalla consapevolezza della sua utilità che nasce una profonda riconoscenza da parte dei professionisti del Centro per il dono ricevuto grazie alla sensibilità del Consorzio, che ha voluto chiudere il 2021 con un gesto di solidarietà rivolto a tutta la cittadinanza del suo territorio.

«È fondamentale creare una cultura del primo soccorso – sottolinea il Consorzio – perché l’arresto cardiaco è molto più diffuso di quello che si possa pensare, in Italia infatti ogni nove minuti una persona ne è colpita. Il Centro medico pontaegolese ha sempre avuto un profondo legame col territorio e, nonostante le difficoltà affrontate negli ultimi anni, è riuscito a mantenere le proprie porte aperte alla popolazione, essendo un punto di riferimento essenziale».

«La rinascita della socialità – conclude il Consorzio – riparte anche da questi preziosi gesti di sensibilità verso la salute e la prevenzione del prossimo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Elezioni: i ballottaggi
Il voto

Ballottaggi in Toscana: a Firenze vince Funaro. Montecatini al centrosinistra, ribaltone a Rosignano. Tutti i sindaci eletti – Video

di Federica Scintu