pontedera
cronaca

Irene di Valdés e oltre 100 foto nel borgo invaso da ArtInsolite - Foto

Con la rassegna Lajatico si immerge nell’atmosfera del Teatro del Silenzio. Protagonisti anche gli scatti dello show della Compagnia della Fortezza nella salina


10 giugno 2022 Tommaso Silvi


Lajatico. Musica, arte e ripartenza. Nel verde incantato delle colline dell’alta Valdera. Il Covid allenta la morsa sul nostro Paese, e il ritorno alla normalità – ora – è finalmente realtà. Anche a Lajatico. Si riaccendono i riflettori sul Teatro del Silenzio, che dopo un anno di stop ospiterà la tradizionale kermesse musicale di Andrea Bocelli. Le date da segnare sul calendario sono il 22 e il 24 luglio, quando Bocelli si esibirà nel “Mistero della Bellezza”.

Ma non finisce qui. Perché si anima di nuovo anche il borgo di Lajatico, con la rassegna “ArtInsolite”, l’iniziativa collaterale promossa dal Teatro del Silenzio, sotto la regia di Alberto Bartalini.

Il grande protagonista di quest’anno è lo spagnolo Manolo Valdés,  artista di fama internazionale. Proprio negli spazi dell’anfiteatro naturale dove ogni anno si tiene il concerto, comparirà “Clio Dorada”, una monumentale scultura in ottone e acciaio, che vede una sorta di copricapo formato da centinaia di rami aggrovigliati tra loro.

L’opera si colloca perfettamente nel contesto naturale dello spazio e con le sue decine di metri dominerà l’intera valle. La partecipazione di Valdés, resa possibile grazie a Galleria d’Arte Contini, arriverà anche in piazza Vittorio Veneto, nel cuore di Lajatico, dove è stata installata l’opera “Irene”, una figura femminile dal sapore rinascimentale.

Spazio, inoltre, al progetto “Naturae – La Compagnia della Fortezza nella Salina di Volterra”, a cura di Cinzia De Felice, grande installazione fotografica a cielo aperto che invade strade e vicoli del paese. Oltre 100 fotografie che raccontano le visioni oniriche che la Compagnia della Fortezza – diretta da Armando Punzo – ha “prodotto” lo scorso anno, come atto finale del progetto #trentannidifortezza, all’interno dello straordinario sito industriale che è la Salina di Volterra. La mostra è sponsorizzata da “Sale di Volterra – Il sale più puro d’Italia”, di proprietà della famiglia Locatelli, che pochi giorni fa ha aperto la sua prima boutique a Lajatico. Un grande contributo arriva anche da “Il Maramaldo – luoghi del cibo e della mente”, piccolo gioiello di ristorazione “diffusa” condotta da Jonni Guarguaglini, che espone opere di Fabio Calvetti, Alain Bonnefoit e Clarindo Bassani, sotto il coordinamento di Filippo Lotti.

«Lajatico non si è mai fermata – dice il direttore del Teatro del Silenzio, Alberto Bartalini – ma quest’anno torna a farsi sentire nella sua interezza, grazie al teatro e alle tante iniziative che terranno vivo, anche con l’arte, il nostro bellissimo borgo». Nel corso dell’estate riprenderà anche l’iniziativa delle saracinesche d’autore, che vedrà alternarsi artisti come Marcello Scarselli, Andrea Marchesini, Freddy Pills, Muz e altri ancora.

ArtInsolite è prodotta da Teatro del Silenzio, Comune di Lajatico, Banca Popolare di Lajatico e City Sound & Events. Main sponsors di questa edizione sono Galleria d’Arte Contini, Sale di Volterra e Locatelli Saline di Volterra in collaborazione con Alpemare Forte dei Marmi, Toscana Energia, Gruppo Giardini, Comune di Pontedera, UnicoopFirenze, Gruppo Lupi, Bracaloni Assicurazioni, Raco Illuminazione, Reica Group Srl/Reica Luminarie, Ideal Forme 2000, Parco delle Rose, Cartoons, WillSal, Filippo Lotti per FuoriLuogo, Carlo Alberto Arzelà e Carte Blanche/Volterra. —

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.