Il Tirreno

Pontedera

Peccioli Alta Valdera

L’abbraccio di Capannoli alla maestra centenaria: «La dolcezza di Delfina è rimasta nel cuore»

Francesco Turchi
L’abbraccio di Capannoli alla maestra centenaria: «La dolcezza di Delfina è rimasta nel cuore»

Tra le sue alunne alla materna anche la sindaca che le ha fatto visita insieme alla sua vice e alla comandante della polizia municipale 

28 aprile 2021
2 MINUTI DI LETTURA





CAPANNOLI. È stata la prima maestra per tantissimi capannolesi. Compresa l’attuale sindaca Arianna Cecchini. Che l’ha conosciuta oltre quarant’anni fa, quando era una bambina che iniziava il suo percorso nel mondo della scuola, alla materna. E che l’altro ieri è andata a farle visita, indossando la fascia tricolore, per consegnare un mazzo di fiori insieme agli auguri di tutta la comunità alla neocentenaria Delfina Stracciali. E ha trovato ad accoglierla anche i figli Maurizio e Fabio, nati dall’amore con Costantino Salvini.

Originaria di Montepescali, in provincia di Grosseto, Delfina si è diplomata in istituto gestito dalle suore a Roma: «E giovanissima – racconta Maurizio – aveva fatto le prime esperienze come maestra nelle colonie fasciste del litorale pisano: ci ha raccontato spesso aneddoti legati a quel periodo, che le è rimasto nel cuore».

Durante la guerra conosce Costantino, militare a Grosseto: «Poi lui entrò in banca, alla Cassa di risparmio di Volterra».

[[atex:gelocal:il-tirreno:site:1.40209313:gele.Finegil.Image2014v1:https://www.iltirreno.it/image/contentid/policy:1.40209313:1652956858/image/image.jpg?f=detail_558&h=720&w=1280&$p$f$h$w=d5eb06a]]

E all’inizio degli anni Settanta anche Delfina tornò a fare la maestra, nella sua Capannoli: «Deciso di riprendere in mano quel diploma che aveva conseguito tanti anni prima e che aveva tenuto nel cassetto», anche per dedicarsi completamente alla famiglia: «Era un po’ severotta – racconta il figlio con il sorriso – forse è anche per questo che se la ricordano tutti».

Per quindici anni è stata una maestra benvoluta dai bambini e un punto di riferimento per le famiglie, come dimostrano i tanti messaggi di auguri, che si sono susseguiti in queste ore anche sui social network dopo che il Comune ha pubblicato le foto della visita di Cecchini, accompagnata dalla vicesindaca Simona Giuntini e dalla comandante della polizia municipale Daiana Marconcini. «La sua dolcezza – scrive una ex alunna – è sempre con me. Grazie al Comune per averla festeggiata e averlo condiviso, sono tornata bambina in un attimo». E la sindaca, dal canto suo, ha ringraziato «la famiglia e la badante che ogni giorno si prendono cura dell’ex maestra molto conosciuta nella nostra comunità». —

[[atex:gelocal:il-tirreno:site:1.40209313:gele.Finegil.Image2014v1:https://www.iltirreno.it/image/contentid/policy:1.40209313:1652956858/image/image.jpg?f=detail_558&h=720&w=1280&$p$f$h$w=d5eb06a]]

Primo piano
Lavoro e diritti

Amadori annuncia il licenziamento di 200 lavoratori in Toscana: sciopero il 20 giugno