Il Tirreno

Pontedera

la sindaca indagata 

Intanto Deidda tira dritto e parla dei lavori in piazza Garibaldi

Intanto Deidda tira dritto e parla dei lavori in piazza Garibaldi

27 aprile 2021
2 MINUTI DI LETTURA





santa croce. Intanto la sindaca Giulia Deidda, indagata per associazione a delinquere, continua a tirare dritto. Non rilascia dichiarazioni sulla vicenda che la vede coinvolta e – come annunciato attraverso i social nelle ore successive – va avanti con l’attività amministrativa, scandita anche da appuntamenti pubblici istituzionali (come la cerimonia della Festa della Liberazione, domenica scorsa) e comunicati stampa. L’ultimo dei quali è arrivato ieri per annunciare la partenza dei lavori di riqualificazione di piazza Garibaldi

«Inizia l’ultima fase di un percorso che migliorerà l’aspetto del centro storico di Santa Croce, grazie all’impegno congiunto di Comune, Confcommercio Provincia, Centro Commerciale Naturale, e degli architetti Alberto Pellegrini e Federico Puliti che hanno realizzato il progetto a titolo gratuito e della conceria Tuscania, che ha partecipato economicamente al progetto».

L’opera prevede l’inserimento di nuove panchine e di quattro lecci che daranno un nuovo volto alla piazza, insieme alla sostituzione dell’impianto di illuminazione pubblica anche lungo il corso Mazzini. Inoltre, in via Turi verrà tolto l’asfalto e verrà installata una pavimentazione “Natura”, identica a quella di via Pipparelli. «Siamo perfettamente in linea coi tempi che ci eravamo dati – spiega Deidda. e presto cominceremo a vedere una nuova piazza Garibaldi. Il centro storico si riqualifica, diventa più bello, e questo non è soltanto un dato estetico. Un luogo pubblico più bello è un luogo pubblico più accogliente e più sicuro per la comunità che lo vive e lo attraversa. Sono certa che lo vedremo ripopolarsi di vita e socialità come non eravamo più abituati a vedere».

L’assessore Daniele Bocciardi aggiunge che «questo è ciò di cui i piccoli centri come il nostro hanno bisogno: attenzione e cura, affinché negozi, ristoranti e bar possano ricevere una piccola spinta. Data anche la pandemia, non si può dire che non ce ne fosse bisogno. Mi auguro che presto si possa tornare alla normalità per tutte le attività della ristorazione e del commercio. Di certo un nuovo aspetto di una piazza centrale del paese offrirà a tutte e tutti un motivo in più per restare e venire a Santa Croce sull’Arno». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
di Matteo Scardigli

Corriere scomparso, ritrovato il cadavere durante il sopralluogo alla villetta ad Arcidosso. I misteri ancora da chiarire