Podcast



SCEGLI L'EDIZIONE
Gianni Infantino, il delirio di potere del presidente della Fifa

Gianni Infantino, il delirio di potere del presidente della Fifa

Se un tempo la Fifa era forse davvero la Spectre dei film di James Bond, adesso fa sfoggio, tramite il suo presidente, di delirio di onnipotenza per cui Infantino può dichiararsi “gay, arabo e migrante” al tempo stesso. Cioè praticamente uno e trino

Altri podcast di Bar Sport
Luciano Spalletti, dal borgo del Boccaccio al sogno Napoli: l'allenat(t)ore con la Toscana nel sangue
ASCOLTA ORA

Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 01954630495

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.