Il Tirreno

Pistoia

Pistoiese, ennesimo tonfo E ora è incubo playout

di Stefano Baccelli
Pistoiese, ennesimo tonfo E ora è incubo playout

Gli arancioni potrebbero giocarsi la salvezza in casa del Progresso

29 marzo 2024
3 MINUTI DI LETTURA





SAN DONNINO. Ennesimo tonfo della Pistoiese, ma questo fa più male. Cade a Fidenza contro un'avversaria, il Borgo San Donnino, che si aggrappa solo all’aritmetica. Per gli arancioni è il terzo ko consecutivo. Adesso la classifica si fa molto preoccupante.

Gli uomini di Parigi fermi a 32 si vedono raggiungere dal Progresso e il rischio del plaout in campo avverso si staglia all’orizzonte. Non solo: scappa anche la Sammaurese e così anche la distanza dalla salvezza senza playout sale a tre punti. E meno male che il penultimo posto, quello della retrocessione diretta è lontano 11 lunghezze con solo 15 punti in palio.

La formazione toscana sbatte contro il portiere Piga, autore di una prestazione superba. Gli arancioni partono con un atteggiamento pimpante. Al 12’ Bailo sfonda sulla sinistra, si incunea in area di rigore, ma la percussione generosa del terzino si infrange sulla difesa avversaria.

Al 16’ attacca Pertici sull’ala destra, raggiunge l’area di rigore, ma anche lui non va oltre il calcio d’angolo. Dal tiro dalla bandierina la Pistoiese si rende pericolosa con Carannante. Le azioni da gol latitano. Al 28’ Ferretti spaventa la Pistoiese: cross dalla sinistra, colpo di testa dell’esperto attaccante a centro area, con Mataloni devia in corner.

Primo brivido della gara. Il Borgo San Donnino preme ancora sull’acceleratore e passa in vantaggio: calcio d’angolo e stavolta zuccata vincente da pochi passi di Davighi. È 1-0, senza troppi sforzi, per gli emiliani.

Al 32’ Masi avrebbe la chance giusta per rimettere subito in parità il match, ma non riesce a colpire la palla che si impenna a pochi centimetri dalla porta. Subito dopo Fiaschi calcia una bordata, ma la palla finisce alta. Al 40’ Bonfanti si libera bene in area, incrocia il tiro, ma la palla lambisce il palo. Sul finale di tempo Bongiorni anticipa Bailo di testa, ma la palla sorvola la traversa.

Al 55’ la Pistoiese si fa vedere in attacco con la conclusione di Fiaschi. Piga para. Al 60’ azione convulsa degli arancioni in area di rigore del Borgo San Donnino, con Riccio che arriva al tiro, respinto. Subito dopo Del Rosso, subentrato per Carannante, fa partire un tracciante molto velenoso dalla distanza che trova ancora pronto Piga con la respinta. Non manca il coraggio alla Pistoiese, che sfiora il pareggio sempre con Fiaschi, anche stavolta sfortunato: tiro che finisce di pochi centimetri fuori dallo specchio della porta.

Al 66’ il Borgo sfiora il raddoppio con un’azione di rimessa, salva un ottimo Mataloni. Al 70’ nuovamente Fiaschi (migliore dei suoi) è pericoloso, ma perde il duello con Piga che salva il risultato. Al 73’: grande azione di Pertici sulla destra, cross dal fondo, Bonfanti si avventa sulla palla ma ancora Piga si oppone di nuovo.

I minuti finali, tra stanchezza e nervosismo, si esauriscono senza sussulti, salvo il rosso per Masi e un altro tiro di Fiaschi deviato dal portiere. Finisce 1-0 con gli arancioni in dieci, il settimo cartellino rosso e la decima sconfitta nelle ultime tredici gare.


 

Primo piano
La tragedia

Tamponamento sulla A22, muore camionista di Pisa di 25 anni: lascia una bambina piccola