Il Tirreno

Pistoia

In casa Aglianese si gongola. «Possiamo arrivare in alto»

di Chiara Capecchi
Il gol di Mascari per l’1-0 contro il Prato (foto Nucci)
Il gol di Mascari per l’1-0 contro il Prato (foto Nucci)

Nel 2024 quattro vittorie di fila, l’ultima nel derby col Prato

30 gennaio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





AGLIANA. C'è grande entusiasmo in casa Aglianese dopo la vittoria per 2-0 nel derby con il Prato. E non potrebbe essere altrimenti: nel 2024 i neroverdi guidati da Francesco Baiano hanno saputo solamente vincere, attirandosi gli elogi di tutto l'ambiente.

«In questo girone di ritorno siamo partiti molto bene – ha commentato Fabio Fossati, presidente della società – riuscendo a vincere tutte e quattro le partite disputate. Siamo contenti, stiamo proseguendo rispettando la scaletta che ci eravamo prefissati, speriamo di continuare in questo modo». I risultati ottenuti sono stati frutto di una intensa campagna acquisti messa in pratica tra dicembre e gennaio e il presidente ha provato a tracciare un primo bilancio: «I nuovi arrivati hanno fatto subito gruppo, i ragazzi sono uniti e infatti si è visto anche in campo come i giocatori hanno tutti lottato per lo stesso obiettivo. Credo che questo sia un altro segnale del fatto che siamo sulla strada giusta. Speriamo di raggiungere un piazzamento importante. Domenica allo stadio erano presenti sia molti pratesi che hanno seguito la squadra, sia molti tifosi dell'Aglianese: siamo contenti di aver vinto di fronte a tutte queste persone».

Perugi e compagni sono dunque riusciti a conquistare altri tre punti preziosi: uno dei protagonisti della sfida contro il Prato è stato Roberto Marino, autore di un gran gol su punizione. «Sono molto contento – ha dichiarato Marino – sia per il gol che per la vittoria. Ero convinto di tirare in porta ed è uscito un gran gol, segnare è sempre una bella emozione. Come squadra stiamo bene e vedere i risultati che arrivano è un elemento che ci dà più fiducia. Dobbiamo continuare così, in modo da poterci divertire. Stiamo tirando tutti dalla stessa parte e credo che ci toglieremo grosse soddisfazioni».

Insomma la squadra viene prima del singolo: a spiegarlo è anche Rajan Maloku, altro calciatore che, partita dopo partita, sta offrendo prove sempre più convincenti. «La mia prestazione deve essere valutata con quella di tutta la squadra – ha spiegato – sono contento di dare il mio contributo. Come gruppo stiamo lavorando benissimo e ci adattiamo a tutto quello che ci chiede il mister. Noi non vogliamo fermarci: l'obiettivo è vincerle tutte, ma sappiamo che dovremo incontrare squadre molto forti. Nelle ultime quattro partite credo che si sia visto che possiamo arrivare in alto». Nel frattempo l'Aglianese ha annunciato l'interruzione della collaborazione con il preparatore dei portieri Paolo Tommei.


 

Primo piano
La testimonianza

Firenze, parla Maria: «Così la polizia mi ha fratturato il naso durante il corteo, colpita al volto senza motivo»

di Danilo Renzullo
Le nostre iniziative