Il Tirreno

Pistoia

Basket

Estra, la sfida più sentita

di Marco Tirinnanzi
Estra, la sfida più sentita

Stasera in un PalaCarrara già sold out da inizio settimana arriva la Virtus Bologna. Brienza: «Serve un muro in difesa per fermare la valanga, ma ci proveremo»

23 dicembre 2023
3 MINUTI DI LETTURA





PISTOIA. Un muro per bloccare una marea. La dipinge così, in sintesi, la sfida alle V Nere di oggi alle ore 20 al PalaCarrara, Nicola Brienza.

Di fronte ai biancorossi una Virtus rivitalizzata dalla cura Banchi e che adesso spaventa non soltanto in campionato, terza dietro Brescia e Venezia con otto vittorie e quattro sconfitte, ma anche in Europa, seconda in solitaria dietro ai marziani agli ordini di Chus Mateo. «Ho avuto la possibilità di vederli giocare in casa e non posso che constatare quanto siano una splendida sorpresa, soprattutto a livello europeo. Hanno un allenatore che è un vero e proprio condottiero – ha detto Brienza – e che riesce a fare esprimere alla sua squadra un basket di alto livello. Ad eccezione del Real Madrid, sono la squadra che nessuno in Eurolega si vorrebbe trovare di fronte.

Per una squadra come noi sarà una bella soddisfazione già soltanto poterli sfidare. Se ce la giocheremo? Noi proveremo a competere, ed essere bravi a crearci magari una piccola possibilità per stargli attaccati, soprattutto nel finale di gara. Questa non è soltanto un’impresa, vincere sarebbe di per sé un miracolo».

Miracolo magari agevolato da un palazzo già infuocato, con i cancelli aperti straordinariamente oggi alle 18,30, con mezz’ora d’anticipo rispetto al solito per facilitare il grande afflusso di pubblico.

«Il sold out in tempi rapidissimi è un bel segnale – ha proseguito il coach – C’è grande attesa per il match com’è normale che sia, speriamo di fare un bel regalo di Natale ai nostri tifosi. Che squadra è la Virtus? Osservandoli dimostrano di avere tanto cuore, la voglia di fare squadra. Luca Banchi è stato bravo a dare nuova linfa ad alcuni giocatori un po’ più ai margini del progetto. In campo sembrano una valanga bianconera che ti può travolgere. Ma noi per fermarla questa valanga avremo dalla nostra un muro biancorosso. Fatto dal nostro pubblico».

Contro le V Nere c’è già voglia di riscatto, specie dopo l’amarezza della sconfitta di domenica scorsa contro Pesaro. «Ci siamo allenati bene in questi giorni, e abbiamo provato ad essere più sul pezzo, cercando di tornare concentrati come sempre – queste le sue parole – L’avversario in questo senso ci dà una mano, dal punto di vista degli stimoli, ma l’approccio mentale è stato di ottimo livello. La squadra sta bene e anche Ryan (Hawkins, nda) si è allenato discretamente in modo da avere più confidenza con il parquet. Pesaro? Possiamo vincere e perdere con tutte, sapendo che partiamo sempre di rincorsa. È mancata la pressione mentale, ma adesso siamo carichi per affrontare la Virtus».

Nei prossimi giorni inoltre si attende la notizia ufficiale - quasi sicuramente da giovedì prossimo -, che vedrà la riapertura degli abbonamenti in vista del girone di ritorno.


 

Primo piano
Le sabbie mobili dei cantieri

Quante opere pubbliche stritolate fra burocrazia e soldi che mancano: i casi in Toscana, i tempi e i progetti

di Barbara Antoni