Il Tirreno

Pistoia

Toscana economia
Commercio all’ingrosso

Pistoia, dalla nascita del marchio Zona alle nuove sfide: i 50 anni di Sidal, azienda da 300 dipendenti che punta a crescere ancora

La sede Sidal di Sant’ Agostino a Pistoia
La sede Sidal di Sant’ Agostino a Pistoia

È pistoiese l’azienda leader di mercato in Toscana per hotel, ristoranti e caffè

23 febbraio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





PISTOIA. Una scommessa imprenditoriale tutta pistoiese a cominciare dai suoi fondatori e dall’apertura del primo magazzino, a Pistoia nella storica sede nella zona industriale di via Sant’Agostino. Era il 1974 quando un gruppo di imprenditori, tra cui Mario Agostini, Alfredo Mati e Roberto Spampani si uniscono fondando Sidal (Società italiana distribuzioni alimentari Srl) . Cinquanta anni dopo l’azienda di Pistoia, con la catena di cash&carry a marchio Zona, si conferma con i suoi 8 punti vendita toscani dei 10 complessivi, leader di mercato in Toscana come fornitore del canale horeca (hotel, ristoranti, caffè) .

Ma l’azienda è presente anche in Liguria e Sardegna, con altri due cash&carry nel commercio all’ingrosso di prodotti alimentari e non alimentari, e conta circa 31mila clienti, tra professionisti dell’horeca e del settore retail come alimentari, macellerie, gastronomie e altri esercizi del mercato del fuori casa, per un fatturato che sfiora i 145 milioni di euro. Numeri importanti per i quali è stata fondamentale la crescita strategica di questi anni fondata su investimenti e innovazione.

A dare il via ai festeggiamenti per i 50 anni dalla fondazione è stata nei giorni scorsi una convention a cui era presente l’intera azienda, circa 100 persone in presenza e tutti i punti vendita in diretta streaming. In un incontro che non voleva essere solo celebrativo, i vertici dell’azienda si sono rivolti ai 300 dipendenti (di cui 108 donne) per presentare le strategie e gli obiettivi che Sidal. Si propone di raggiungere nel corso del 2024, illustrando l’inquadramento del mercato di riferimento e come l’azienda intende affrontarlo. «Cinquant’anni sono un grande successo per noi – dichiara GianLuca Spampani, vicepresidente Sidal – 50 anni che ci hanno visto attori partecipi dei cambiamenti del nostro mercato di riferimento, talvolta anche cambiamenti difficili da affrontare, soprattutto in questi ultimi anni. Quello che ha portato la nostra azienda a raggiungere questo traguardo importante sono state la forte attenzione alle persone che fanno parte della nostra grande famiglia, la nostra resilienza e un continuo ascolto delle esigenze del mercato a cui ci rivolgiamo».

Nel prossimo futuro dell’azienda di Pistoia, è contemplato un ulteriore sviluppo della rete, con nuove aperture di punti vendita. Ma l’orizzonte ricco di opportunità che Sidal ha saputo cogliere in questi anni, non significa soltanto crescita della rete. Nei progetti su cui l’azienda punterà come sfida per il prossimo futuro c’è il piano di welfare aziendale, per la qualità lavorativa dei propri dipendenti, l’implementazione dell’intelligenza artificiale nei processi aziendali (dal 2016 l’azienda ha iniziato il suo percorso di digitalizzazione, dando una forte accelerata sull’approccio omnichannel per rendere più efficienti i processi interni ed esterni) e l’autoproduzione di energia da fonti rinnovabili. Su quest’ultimo aspetto l’azienda pistoiese ha investito molto nell’impegno verso la sostenibilità ambientale a cominciare dall’utilizzo dei prodotti del territorio e della produzione enogastronomica regionale. Ma non solo. Negli anni Sidal ha saputo attivare collaborazioni con aziende che sono vere eccellenze per varietà e qualità delle materie prime, attenta a intrattenere rapporti commerciali con realtà aziendali che perseguono nelle loro attività il rispetto dell’ambiente e dei processi produttivi.

«Crescita, sviluppo e innovazione sono state le parole chiave che hanno guidato la nostra azienda nei suoi primi 50 anni – dichiara Carlo Livi, direttore vendite Sidal – e ora più che mai non possiamo che metterle al primo posto e proseguire il nostro percorso che ci porta ad essere il punto di riferimento e rifornimento del settore Horeca e dei professionisti del fuori casa».

Nel 2014 Sidal si è associata alla società consortile Italycash, in quello stesso anno è nato Zona delivery, il canale food di consulenza e consegna a domicilio, ed è avvenuta la trasformazione del marchio Zona marketin Zona, con la sua catena di cash&carry.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Primo piano
La tragedia sul campo da calcio

Morte di Mattia Giani, l'inchiesta: tutti i punti da chiarire su cui sta indagando la procura

di Matteo Leoni
Sportello legale