Il Tirreno

Pistoia

La sfilata

Carnevale a Pian degli Ontani: tutti al lavoro per tenersi la coppa

di Carlo Bardini
Alcuni dei volontari impegnati da due mesi nella realizzazione del carro
Alcuni dei volontari impegnati da due mesi nella realizzazione del carro

I vincitori dell’ultima edizione danno gli ultimi ritocchi al loro carro

18 febbraio 2023
3 MINUTI DI LETTURA





PIAN DEGLI ONTANI.  Nel raccontarsi lo dicono spesso che è bene che vinca il carro più bello, ma l’impressione è che il loro desiderio sia quello che la coppa rimanga a Pian degli Ontani. Dove siamo andati a vedere come il locale gruppo dei carristi sta ultimando il proprio progetto, ultima tappa del viaggio che Il Tirreno ha organizzato in vista della sfilata dei carri allegorici in programma domani a San Marcello, in occasione del “Carnevale della Montagna”, giunto alla sua quarta edizione. Vincitore della ultima edizione è stato proprio il paese di Pian degli Ontani, dove, appunto, e quella coppa se la stanno stringendo forte al petto, visto che potrebbero esserne i “padroni” ancora per poco.

Tutti sono davvero super impegnati a mettere a punto gli ultimi particolari del carro. Due mesi di lavoro, con innumerevoli ore di impegno. Divisi in due capannoni, una trentina i volontari impegnati.

«In un capannone – spiegano – facevamo un certo tipo di lavoro e nell’altro si occupavano della lavorazione della cartapesta e materiali simili. Non possiamo dire niente sul tema del carro. Solo che l’idea finale è nata da un confronto di più proposte. Alla fine ha vinto quella che ci è sembrata più facile da realizzare».

Quello che colpisce, relativamente agli altri paesi partecipanti, è la spesa totale, che ammonta a poco meno di 4mila euro: la più alta finora per realizzare uno dei dieci carri partecipanti.

«Ci siamo autofinanziati – spiegano a Pian degli Ontani – ma poi ci sono state anche delle attività locali che ci hanno dato un contributo, e abbiamo messo anche delle cassette in paese per raccogliere fondi. Per questa ragione vorremmo ringraziare tutti coloro che ci hanno dato un contributo».

A lavorare al carro, come detto, sono state una trentina di persone, ma a sfilare domani il numero sarà di gran lunga maggiore. «Infatti, facendo un conto approssimativo – continuano a raccontarci – saranno più di cento le persone che sfileranno intorno al carro. Dai bambini agli adulti. Tra l’altro sono stati diversi i giovanissimi che hanno voluto dare una mano alla realizzazione del carro, facendo cose più semplici, ma sempre presenti».

A poche ore dalla manifestazione vera e propria, Pian degli Ontani è ormai alle ultime “manovre”. Come ci confessano «è già tutto costruito e adesso siamo ad assemblare le parti che compongono il carro». Per essere più esatti, malgrado l’attribuzione di questo carro venga data al paese della poetessa pastora Beatrice, «in realtà – specificano– si tratta della Val Sestaione visto che è anche il carro di Pian di Novello. Due paesi limitrofi che si sono uniti».

Poi concludono: «Ringraziamo il Comitato parrocchiale che organizza ogni anno questa manifestazione e siamo molto contenti di poterci essere anche noi. Sono stati due mesi di lavoro ma anche di allegria, unione e socializzazione. Ci auguriamo che vinca il carro migliore: quindi votate il numero 8».

Da stamani alle 8, intanto, è possibile cominciare a votare il carro preferito tramite sms, indicando unicamente il numero (il cifre) di quell scelto. Non si può dare più di un voto dallo stesso telefono. L’sms va inviato al 351-3041931 o al 379-2472626.

 

Primo piano
Il bilancio

Alluvione in Toscana, la ricognizione definitiva: «Danni per 110 milioni di euro». Al momento ne sono arrivati 5