Il Tirreno

Pistoia

una storia lunga un secolo 

Cinque generazioni di mobilieri in azienda anche i tre figli

T. G.
Cinque generazioni di mobilieri in azienda anche i tre figli

30 agosto 2021
2 MINUTI DI LETTURA





quarrata. «Quando pensi al mobile a Quarrata Mantellassi è uno dei primi nomi che ti viene in mente. Loro e poi i Nieri, la Poltrarredo dei Bianchi, Spagnesi». Anche Formitalia, ma Gianni Overi, che dell’azienda di Valenzatico è co-titolare preferisce non autocitarsi. La notizia della morte prematura di Nicola Mantellassi ha suscitato vasta eco in città. «I Mantellassi – dice Overi – sono “semplicemente” la storia del mobile a Quarrata».

Una storia iniziata nel 1926 con Macario, tappezziere, il figlio Remo e la moglie Elisa, e proseguita per generazioni sino ad arrivare a Carlo, padre di Nicola e Alberto, ai due fratelli e ai loro figli. Dopo i gemelli Marco e Giulio, anche l’ultimogenito di Nicola e Roberta, Carlo, sta muovendo i primi passi in azienda. Un’azienda che guarda al mobile del lusso e offre soluzioni di arredamento complete, mettendo a disposizione del cliente architetti, interior designer e contractor. «Coniughiamo – disse Nicola – le idee dei clienti con gli stili classici propri dei concept neobarocco e decor glamour».

In giornata si saprà la data del funerale dello sfortunato imprenditore, accomunato al padre Carlo da una tragica fine. Era il 27 novembre 1993, infatti, quando Carlo Mantellassi morì lungo la via Montalbano, a Ponte Stella, mentre era alla guida della sua auto per l’attraversamento della carreggiata da parte di un cavallo.

T. G.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Le ultime
Il decreto

Dal governo via libera al Salva-casa: vetrate e sanatorie, le nuove regole