Il Tirreno

Pistoia

la tragedia 

Città in lutto per Luca Iozzelli, forse martedì l’ultimo saluto

Città in lutto per Luca Iozzelli, forse martedì l’ultimo saluto

La procura ha disposto l'esame sulla salma. L'ex presidente della Fondazione era stato trovato privo di vita venerdì, all’età di 64 anni, nella sua abitazione nel centro storico di Pistoia

29 agosto 2021
2 MINUTI DI LETTURA





PISTOIA. Probabilmente martedì 31 agosto, forse mercoledì 1° settembre. In vista dell’esame medico legale che la procura ha disposto per lunedì mattina, 30 agosto, sulla salma, non è ancora stata decisa la data del funerale di Luca Iozzelli, trovato privo di vita venerdì, all’età di 64 anni, nella sua abitazione nel centro storico di Pistoia.

Ex presidente della Fondazione Caripit, vicesindaco dal 2002 al 2007 nella giunta di centrosinistra guidata da Renzo Berti, da trent’anni era un punto di riferimento in ambito sociale e istituzionale per Pistoia e provincia. Tanti i messaggi di cordoglio che anche ieri sono continuati ad arrivare alla nostra redazione.

«Un uomo di grande personalità e spessore – ricorda la Confcommercio di Pistoia – che ha sempre portato Pistoia e il suo futuro nel cuore, impegnandosi con ineguagliabile determinazione per il suo progresso. Ricorderemo per sempre il sorriso e la passione con i quali abbiamo condiviso tanti progetti, i confronti entusiasti, i risultati raggiunti».

«Vogliamo ricordare quanto, nel suo periodo di presidenza alla Fondazione Caript, ha fatto per il festival serravallino – aggiunge il direttore artistico di Serravalle Jazz, Maurizio Tuci. Luca, grande appassionato di tutta la musica, senza steccati, e quindi anche di quella afroamericana, è riuscito a far effettuare alla manifestazione uno scatto importantissimo sul piano quantitativo e soprattutto qualitativo, facendola uscire dalla Rocca di Castruccio».

Il Partito socialista di Pistoia ricorda come abbia «contribuito allo sviluppo e al progresso sociale, economico, culturale della nostra provincia in modo ampio e con spirito di apertura verso le varie componenti della società e delle istituzioni civili».

Cordoglio anche all’ente Camposampiero onlus, dove è stato sempre considerato come uno di loro, «per la vicinanza non solo fisica ma sopratutto spirituale, per quei valori cristiani di solidarietà e impegno verso gli ultimi. Quanto di bene facciamo o abbiamo fatto non andrà mai perso e tutti noi sappiamo di quanto bene è stata adornata la tua vita, specialmente di quello più nascosto e prezioso, conosciuto solo dal padre nostro che sta nei cieli».

© RIPRODUZIONE RISERVATA


 

Le ultime
Pianeta scuola e università

Ferrari, Don Abbondio e colesterolo: cosa c’è nel test di Medicina e quando usciranno i risultati