Il Tirreno

Pisa

Pisa calcio
Calcio

Matteo Tramoni, l’uomo in più

di Andrea Chiavacci

	Il gol di Matteo Tramoni nell’allenamento congiunto con la Cuoiopelli (foto Pisa SC)
Il gol di Matteo Tramoni nell’allenamento congiunto con la Cuoiopelli (foto Pisa SC)

L’attaccante è tornato in campo dopo sette mesi ed è pronto a rimettersi in gioco per le ultime gare del campionato cadetto agli ordini di Alberto Aquilani

24 marzo 2024
3 MINUTI DI LETTURA





PISA. Sette mesi di attesa, di lavoro, di sacrifici, di recupero e finalmente di calcio. Non ancora quello del campionato ma ormai ci siamo. Matteo Tramoni venerdì scorso è tornato in campo da titolare nel test con la Cuoiopelli all’Arena Garibaldi e ci ha messo appena un minuto per andare in gol.

In campo dopo 7 mesi

È sicuramente la più bella notizia di questa settimana senza campionato e infarcita dagli impegni dei vari giocatori nerazzurri con le rispettive nazionali. Ma è stata una settimana importante per chi ha lavorato qui, e Tramoni senior era sicuramente uno dei più attesi. Domani saranno passati esattamente sette mesi da quella serata al Ferraris iniziata in gloria e finita con il dolore per l’infortunio al legamento crociato del ginocchio sinistro. Fin da subito si era capito che si trattava di una cosa grave. Alberto Aquilani in conferenza stampa non riuscì a gioire del tutto per quel 2-0 in casa della Sampdoria: «Siamo preoccupati per le condizioni di Matteo».

Proprio Matteo Tramoni era stato il protagonista assoluto di quel successo. Un gol da opportunista, nel senso buono del termine, approfittando di un errore in costruzione del portiere Stankovic nel primo tempo e l’assist per il raddoppio di Arena.

Sembrava l’inizio della stagione del rilancio per l’attaccante della Corsica e invece la sfortuna ci mette lo zampino. Pochi giorni dopo si opera e inizia la lunga rincorsa fino a questo assaggio con la Cuoiopelli.

Verso il rientro

L’obiettivo è quello di essere tra i convocati per Pisa-Palermo di lunedì 1 aprile, pomeriggio di Pasquetta. Ovviamente Alberto Aquilani non vuole forzare la mano e lo valuterà con la massima attenzione. Di buono c’è che Tramoni sta bene e già da qualche settimana si allena con il gruppo. Ha recuperato bene a livello muscolare, importante dopo la lunga inattività. Il ginocchio poi è completamente recuperato. Con la Cuoiopelli Tramoni ha giocato nel suo ruolo di esterno alto a sinistra ed è andato a segno di sinistro grazie a uno spunto in velocità, dribbling e tiro secco a rete. Cinquantotto minuti confortanti anche se non ha ancora il ritmo partita. Nelle gambe può avere al massimo 20-30 minuti. Contro il Palermo dovrebbe partire dalla panchina e potrebbe essere utile a gara in corso. La speranza è che possa dare una mano alla squadra nel finale di stagione, un passo alla volta.

I suoi numeri

Matteo Tramoni è stato acquistato dal Pisa nell’estate 2022 dal Cagliari assieme al fratello Lisandru. Un investimento, quello per Matteo, di 3, 6 milioni di euro con un contratto fino al 2026. L’attaccante esterno era reduce da una grande stagione al Brescia con 42 presenze, 8 reti e 3 assist, e una promozione in A sfumata, assieme a Stefano Moreo, in semifinale con il Monza, poi castigatore del Pisa in finale.

Nella prima stagione con il Pisa ha dimostrato solo a sprazzi il suo enorme potenziale ma ha comunque chiuso con 32 presenze e 5 gol in campionato, oltre a due assist. In estate, dopo la partenza di Luca D’Angelo e l’arrivo di Alberto Aquilani, si era subito intuito che Tramoni aveva cambiato passo fin dalle brillanti prestazioni in amichevole. Poi la maledetta serata di Genova. E adesso questo ritorno in campo. Importante per il futuro suo e del Pisa.

Matteo Tramoni e i compagni si sono allenati ieri mattina a San Piero a Grado e torneranno in campo martedì pomeriggio dopo due giorni liberi. In ottica Palermo l’altro osservato speciale sarà Ernesto Torregrossa. Mostra per i 115 anni In occasione dei 115 anni del Pisa Sc, il Pisa football museum 1909 organizzerà da venerdì 5 a mercoledì 10 aprile nell’atrio di Palazzo Gambacorti, sede del comune di Pisa, un’esposizione celebrativa con numerosi eventi e tante sorprese. L’orario per visitare la mostra è dalle 7,30 alle 19,30 con ingresso gratuito. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Le ultime
Pianeta scuola e università

Ferrari, Don Abbondio e colesterolo: cosa c’è nel test di Medicina e quando usciranno i risultati