Il Tirreno

Pisa

le pagelle

28 aprile 2021
2 MINUTI DI LETTURA





6 Brignoli Sui due gol non può niente, il resto del tempo lo passa a guardare. Nel primo tempo fa correre un brivido a Dionisi con uno dei suoi proverbiali disimpegni, che però finisce sui piedi giusti.

6,5 Parisi Preferito a Terzic, ci mette tanta voglia e ogni tanto anche qualità.

7 Sabelli Sempre più sicuro su quella fascia, confeziona anche un assista al bacio per Mancuso.

6 Casale Nel secondo tempo si fa scappare Canotto in un frangente che poteva costare caro. Per il resto tiene botta.

5,5 Romagnoli Farebbe anche il suo come al solito, ma sul pareggio clivense si fa anticipare da De Luca e nel finale si rende protagonista di un intervento kamikaze su Djordjevic per bloccare un contropiede che gli costa il rosso diretto. Col senno di poi sarebbe servita un po’ più di lucidità e sicuramente sarebbe servita la sua esperienza nella battaglia che si preannuncia ad Ascoli.

6 Stulac Precisione in regia, non è una novità. Dà ordine e tempi al centrocampo senza farsi troppo notare. Resta imprescindibile.

6,5 Haas Recupera un bel po’ di palloni e fa sentire la sua presenza nel pressing. Lascia il posto a Nikolaou (sv) dopo l’espulsione di Romagnoli.

6,5 Zurkowski Un suo bolide da fuori area finito sul palo propizia il vantaggio di Mancuso. Tanto fisico e qualche errore con la palla tra i piedi, ma la somma è positiva.

7 Bajrami Quando ha la palla tra i piedi l’Empoli si accende, succede sempre qualcosa. Non si risparmia nemmeno quando c’è da pressare. Godiamocelo ancora per un po’. Dall’82’ Olivieri (sv).

6,5 La Mantia Al gigante buono manca sicuramente il gol, ma di testa le prende quasi sempre lui, è quello che gli chiede Dionisi per far salire la squadra. Conclude una sola volta verso la porta avversaria, trovando Semper. Dall’82’ Moreo (sv): non è mica in 8 minuti che si giudica un giocatore...

6 Matos Non gli si può sempre chiedere il miracolo finale. Tanto movimento e pochi palloni giocabili.

7,5 Mancuso Ogni tanto gli dicono che non sfrutta a dovere tutte le occasioni che gli capitano ma da qualche tempo non è più così e ieri l’ha dimostrato ampiamente. Alla prima palla buona era già a esultare. Alla seconda ha firmato il raddoppio con un movimento da far vedere ai bambini.. Letale.

6,5 Dionisi Eguaglia la striscia positiva di Andreazzoli, sperando di raggiungere il suo stesso risultato. Tiene tutti sulla corda.

Primo piano
Incidenti stradali

Prato, perde il controllo della moto e si schianta contro un albero: morto a 49 anni