Il Tirreno

Pisa

Tower Festival, in cinquecento giocano sui campi del Cus Pisa


	Un momento del Tower Festival 2024 al Cus
Un momento del Tower Festival 2024 al Cus

Una straordinaria edizione negli impianti di via Chiarugi

07 luglio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





PISA. Centinaia gli atleti e le atlete che si sono sfidati sui campi del Cus Pisa per la 11° edizione del Tower Festival, la due giorni organizzata dal Cus Pisa che tiene insieme sport, musica, street-food, socialità e campeggio.

È stata l’edizione più partecipata delle ultime cinque, con oltre 500 atleti scesi in campo. Il più importante appuntamento sportivo dell’estate cussina quest’anno ha proposto tornei di basket, green volley, hockey, ultimate frisbee, calcio e tennis. Tanti gli studenti universitari, ma anche appassionati di sport e storici frequentatori del festival, che hanno voluto cimentarsi con il fitto programma di partite il cui unico fine è divertirsi insieme. A premiare le squadre vincitrici ci ha pensato Giulio Messerini, vice Presidente del Cus Pisa.

Il motto del Festival è: «Di giorno si gioca, di notte si balla». Finite le competizioni sportive infatti, come di consueto la serata di sabato è proseguita con la festa nei campi del Cus e la tradizionale notte in campeggio. La festa di quest’anno ha avuto un taglio diverso rispetto alle ultime edizioni e ha richiamato almeno 3.000 persone, registrando una partecipazione insperata alla vigilia. È stata una festa davvero universitaria, con moltissimi studenti e non solo. Un’occasione di ballo e divertimento, ma anche di duro e redditizio lavoro per i food-track presenti durante l’intera durata dell’evento.

«Siamo felici di questo risultato», commenta Giuliano Pizzanelli, presidente del Cus Pisa, «frutto di un lavoro collettivo ma anche di una gioiosa risposta della comunità studentesca. Rinnoviamo dunque l’appello a praticare sport tutto l’anno, con la promessa di ritrovarci al prossimo Tower Festival». © RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
Il dramma sfiorato

Viareggio, bimbo di due anni rischia di annegare in piscina: salvato dall’intervento della bagnina

di Roy Lepore