Il Tirreno

Pisa

Pisa calcio
Calcio

Tanti cambiamenti già in partenza: 10 club su 20 hanno un nuovo tecnico

di Andrea Chiavacci

	Pippo Inzaghi nuovo allenatore del Pisa
Pippo Inzaghi nuovo allenatore del Pisa

Record di durata per Gorini, 4° anno al Cittadella

07 luglio 2024
4 MINUTI DI LETTURA





PISA. Sarà una serie B con tanti cambiamenti quella che sarà presentata mercoledì prossimo a partire dalle 19 in piazza Europa a La Spezia con il varo dei calendari. Infatti ben dieci squadre su 20, Pisa compreso, hanno deciso di non confermare l'allenatore della passata stagione e puntare anche su nomi importanti.

Tre campioni del mondo

Oltre al nuovo tecnico nerazzurro Filippo Inzaghi torna in B un altro campione del mondo del 2006. Fabio Grosso infatti riparte da Sassuolo. Sia Inzaghi che Grosso hanno già vinto la serie B rispettivamente con Benevento, 2019-2020, e Frosinone nel 2022-2023. Inzaghi e Grosso vanno a far compagnia ad Andrea Pirlo, anche lui iridato a Berlino 18 anni fa, confermato alla guida della Sampdoria che la passata stagione si è fermata al primo turno playoff. Il Palermo si è affidato ad Alessio Dionisi, vincitore della B con l'Empoli nel 2020-2021, il Cosenza riparte da Massimiliano Alvini, il Bari da Moreno Longo, la Reggiana da William Viali, la Salernitana da Giovanni Martusciello e il Catanzaro da Fabio Caserta. Il Frosinone appena retrocesso in B, come Sassuolo e Salernitana, punta proprio sull'ex tecnico del Catanzaro Vincenzo Vivarini che in due anni ha portato i giallorossi dalla C alla semifinale playoff per salire in A.

Tra le neopromosse cambia solo il Cesena che riparte da Michele Mignani finalista playoff nel 2023 con il Bari e reduce da una breve esperienza a Palermo, conclusa con la semifinale playoff persa con il Venezia. Il Mantova, che torna in B dopo 14 anni, ha confermato Davide Possanzini, la Juve Stabia Guido Pagliuca e la Carrarese Antonio Calabro. Questi ultimi due sono al debutto in B. Per il resto lo Spezia prolunga il contratto fino al 2027 all'ex tecnico nerazzurro Luca D'Angelo, autore di una bella rimonta salvezza nella passata stagione, il Brescia conferma la fiducia all'altro ex Pisa Rolando Maran, la Cremonese riparte all'assalto della A con Giovanni Stroppa, il Sudtirol ha apprezzato il buon lavoro in corso d'opera di Federico Valente e il Modena quello di Pierpaolo Bisoli, che aveva iniziato la stagione proprio a Bolzano. L'unico tecnico che guida una squadra per la quarta stagione di fila sarà Edoardo Gorini del Cittadella.

Torna un derby toscano

Dopo tre stagioni il Pisa non sarà la sola rappresentante della Toscana. La promozione della Carrarese, che giocherà le sue prime partite all'Arena, porta quindi a due il numero delle toscane. Guida la classifica regionale l'Emilia Romagna con 4 squadre ( Cesena, Sassuolo, Reggiana, Modena e Cesena) segue la Lombardia a quota tre (Mantova, Brescia, Cremonese), a due con la Toscana ci sono la Liguria ( Sampdoria e Spezia) la Calabria ( Cosenza e Catanzaro) e la Campania ( Salernitana e Juve Stabia). Una rappresentante per Lazio ( Frosinone), Puglia (Bari), Sicilia (Palermo), Veneto (Cittadella) e Alto Adige (Sudtirol).

Sapore storico

Il Pisa ha conquistato cinque promozioni in A ed entra anche nello stretto novero delle squadre partecipanti che hanno chiuso al primo posto il campionato cadetto. Guida il Palermo con 5 vittorie, segue il Brescia con 4, poi Pisa ( in entrambi i casi l'allenatore era Gigi Simoni che è il tecnico più vincente della B con 7 promozioni) , Bari, Modena e Salernitana con due, a quota uno Frosinone, Mantova, Reggiana, Sassuolo e Sampdoria. I blucerchiati sono anche l'unico club della prossima B ad aver vinto uno scudetto. La squadra con più partecipazioni è il Brescia con 66 campionati. Il Pisa è al quinto posto a quota 38 alle spalle anche di Bari, 49, Modena,53, e Palermo quarto con 47. Nessuna squadra è al debutto.

Lo show

La presentazione dei calendari di mercoledì a La Spezia sarà trasmessa dai social della Lega B, YouTube/Facebook, e dal portale Sport Mediaset. Durante l’evento spazio alla musica e all’intrattenimento e ai protagonisti dei campionati di B del passato. Si parte alle 19 e si chiude alle 20 quando sarà svelata l’ultima delle 38 giornate del campionato che inizierà con l’opening day del 16 agosto. Anche in questa stagione il calendario sarà compilato in modo asimmetrico.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
Ambiente

«No alla nuova funivia»: rivolta contro l’ecomostro sull’Appennino tosco-emiliano. I motivi della protesta

di Cristiano Marcacci
Sport