Il Tirreno

Pisa

Università

Pisa, arriva i master sul comportamento dei cani: ecco il corso che ti da la zampa

Pisa, arriva i master sul comportamento dei cani: ecco il corso che ti da la zampa<br type="_moz" />

Domande di ammissione aperte fino al prossimo 23 febbraio. L’Ateneo è da 10 anni la sede dell’unico corso di laurea triennale in “Tecniche di allevamento animale ed educazione cinofila”

26 novembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Pisa Formare esperti nella modificazione comportamentale del cane. È quanto si propone il nuovo master di primo livello per “Esperto cinofilo in area comportamentale” istituito dell’Università di Pisa per l’anno accademico 2023/2024. Un master che rafforza il primato pisano in questo ambito. L’Ateneo di Pisa, infatti, è da 10 anni la sede dell’unico corso di laurea triennale in “Tecniche di allevamento animale ed educazione cinofila” che rilascia il titolo di educatore cinofilo.

«Educare il cane alla relazione corretta con l’uomo e favorirne il suo inserimento in un contesto familiare umano è certamente il primo passo per garantire a questo animale una vita di pieno benessere ed evitare che i canili si affollino di cani abbandonati – dice il professor Angelo Gazzano del Dipartimento di Scienze Veterinarie, direttore e docente del master –. Ma il cane presenta problemi comportamentali, anche gravi, che possono seriamente compromettere la relazione con l’uomo, creando gravi rischi all’incolumità delle persone».

«Dal 2020 – prosegue il direttore del master – esiste un percorso formativo certificato in base alla Norma nazionale UNI per la figura dell’esperto cinofilo in area comportamentale, un professionista in grado di intervenire per modificare il comportamento dell’animale. Questa figura, lavorando spesso in equipe con il medico veterinario esperto in comportamento, ha tutte le competenze necessarie per eseguire il recupero comportamentale di cani che presentano sempre più frequentemente gli stessi disturbi che affliggono anche noi umani».

«Ansia, paure, frustrazione, aggressività si riscontrano sempre più spesso nei cani e richiedono, oltre a un intervento medico-veterinario, anche un percorso di modificazione comportamentale – conclude Gazzano –. Il miglior amico dell’uomo merita di essere aiutato da professionisti esperti». Per partecipare alla procedura di ammissione al master, gli interessati hanno tempo fino alle 13 del 23 febbraio 2024.l

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
L'indagine

La lista dei farmaci introvabili: parkinson, diabete o epilessia, ecco perché curarsi diventa impossibile

di Martina Trivigno
Le nostre iniziative