Il Tirreno

Pisa

infrastrutture 

Tramvia, ora riparte la caccia ai fondi dopo lo stop del Pnrr

Tramvia, ora riparte la caccia ai fondi dopo lo stop del Pnrr

Il deputato Ziello sulla linea Stazione-Cisanello: «Impegno del governo sulla manovra finanziaria» 

31 dicembre 2021
2 MINUTI DI LETTURA





PISA. Una nuova partita, con una nuova carta da giocarsi, nella caccia ai fondi per la tranvia Stazione Centrale-Cisanello. A metterla sul tavolo, ottenendo l’ok del governo, è stato il deputato Edoardo Ziello (Lega). E la corsa riparte. Quella corsa che, per Pisa come per le altre città in attesa di risposte dal ministero delle Infrastrutture, si era chiusa improvvisamente. E ciò è avvenuto quando la strada aperta oltre un anno fa con un bando per le tranvie è stata “deviata” da governo e ministero dentro il calderone del Pnrr, ma facendo andare avanti solo grandi città e aree metropolitane.

«Cosa è successo alla Camera dei Deputati sulla tranvia di Pisa? Dopo essermi confrontato con il nostro sindaco ho presentato un ordine del giorno collegato alla manovra finanziaria che impegna il governo a destinare una quota di risorse destinate alla mobilità sostenibile per la realizzazione della tranvia Stazione-Cisanello. Testo che ha avuto il parere favorevole del governo senza alcuna riformulazione», dice Ziello, aggiungendo: «Questo passaggio parlamentare rappresenta un grande risultato perché spiana la strada al progetto infrastrutturale pensato dal sindaco nella lunga fase istruttoria ministeriale».

La nuova speranza è dunque riposta anzitutto nella legge di bilancio. E in quell’ok politico dato all’odg di Ziello. Ma da concretizzare con i bandi successivi. «Il progetto della tramvia Stazione-Cisanello che il Comune ha presentato al ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, realizzato mediante una dettagliata analisi costi benefici della linea tranviaria e la redazione del relativo piano economico finanziario a corredo, mira a rendere Pisa all’avanguardia nel panorama italiano ed europeo dal punto di vista della mobilità sostenibile», ha scritto Ziello nel suo odg. «Il progetto, il cui costo stimato è di 125 milioni di euro, prevede – continua – la realizzazione di una linea di 4,4 chilometri di tracciato tra la Stazione Centrale e l’ospedale di Cisanello con 13 fermate in entrambe le direzioni e una durata complessiva dei lavori di 770 giorni dall’avvio del cantiere. La realizzazione di quella transizione ecologica che viene invocata a gran voce dalle nuove generazioni passa anche per il sostegno alle città di media dimensioni per la realizzazione degli interventi inseriti nei Piani urbani di mobilità sostenibile. Le infrastrutture tranviarie sono opere indispensabili per decongestionare una parte importante delle nostre strade dalle auto, diminuire l’inquinamento e contribuire a costruire città migliori e più verdi».

L’odg votato «impegna il governo a valutare l’opportunità di prevedere che una quota dello stanziamento di risorse per la mobilità sostenibile, del presente disegno di legge, venga destinata alla celere realizzazione del progetto della tramvia Stazione Centrale-Cisanello di Pisa».

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Primo piano
di Matteo Scardigli

Corriere scomparso, ritrovato il cadavere durante il sopralluogo alla villetta ad Arcidosso. I misteri ancora da chiarire