pisa
cronaca
l’aiuto della medicina 
Si chiama ruxolitinib, è un farmaco che argina il ricorso alla terapia intensiva

Da sinistra il dottor Enrico Capochiani e il suo collega Spartaco Sani
L’Asl Toscana Nord Ovest ha iniziato la sperimentazione. «Quattro pazienti hanno evitato di essere intubati» 

31 marzo 2020


Gruppo SAE (SAPERE AUDE EDITORI) S.p.A, Viale Vittorio Alfieri n.9 - 57124 Livorno - P.I. 0195463049


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.