Il Tirreno

Rallye Elba Aperte le iscrizioni per la 57esima edizione della gara

Rallye Elba Aperte le iscrizioni per la 57esima edizione della gara

Tra le novità di quest’anno anche una prova che coinvolgerà Marciana Marina

01 aprile 2024
3 MINUTI DI LETTURA





PORTOFERRAIO. Sono aperte le iscrizioni per la 57esima edizione del Rallye Elba-Trofeo Bardahl. Dopo la presentazione alle autorità nella sede del consiglio regionale della Toscana, nella splendida sala affreschi di Palazzo Pegaso a Firenze, l’organizzazione del Rallye ha aperto ufficialmente nei giorni scorsi le iscrizioni per la gara che si svolgerà il 26 e il 27 aprile: per aderire alla chiamata di Aci Livorno Sport (che organizza la corsa) e partecipare a una delle competizioni su strada più iconiche e apprezzate al mondo ci sarà tempo fino al 17 aprile per tutti gli appassionati.

La manifestazione, prima prova dell'International Rally Cup, ospiterà per la prima volta la Mitropa Rally Cup: si tratta di un avvincente campionato che coinvolge, oltre all'Italia, anche Austria, Germania, Slovenia, Croazia e Ungheria con piloti che arrivano da tutta Europa. Ovviamente la manifestazione del Rallye elbano è anche un veicolo di promozione turistica dell'isola non indifferente in campo internazionale, capace di valorizzare le bellezze naturali dell'isola presentandole a un importante flusso di appassionati dell’automobilismo e consentendo all’Elba un ritorno di immagine di alto profilo (oltre al beneficio per l'indotto ricettivo). Una sinergia, quella tra Aci Livorno e la comunità elbana, che dunque è andata confermandosi e rinnovandosi anche quest'anno con una competizione che darà idealmente il via anche alla stagione turistica dell'isola per chiuderla con lo “storico” Rallye di settembre: due eventi che uniscono territorio, spirito sportivo e passione per le quattro ruote.

Il percorso di questa edizione del Rallye Elba-Trofeo Bardahl si ispira al “classico” isolano, con sette prove speciali e alcune novità. Portoferraio resta confermata cuore pulsante della gara, con partenza e arrivo oltre a essere sede della direzione di gara, della segreteria e della sala stampa all’Hotel Airone in località San Giovanni (sulla strada che conduce a Porto Azzurro). La parte orientale dell’isola sarà interessata dalla corsa nella prima giornata di gara, venerdì 26 aprile, con tre prove speciali (due delle quali interesseranno l'area di Capoliveri) mentre sabato 27 aprile si correrà nella parte occidentale con il fulcro sul celebre – e sempre temuto da tutti i partecipanti – Monte Perone con altre quattro prove. La partenza del primo giorno sarà appunto da Portoferraio, in viale Elba, alle 17 per poi arrivare al riordinamento notturno alle 22,45. Il 27 aprile la sfida riprenderà alle 9 con la bandiera a scacchi prevista per le 16.

In tutto saranno 102,620 i chilometri competitivi che dovranno affrontare i partecipanti al 57esimo Rallye Elba-Trofeo Bardahl a fronte di un totale di 268,650 chilometri di percorrenza. I percorsi di gara saranno quelli classici praticati sull’isola, ormai conosciuti a livello internazionale dopo tanti anni, con una novità: la prova di Marciana Marina, prevista nel secondo giorno di gara, con un tratto di strada in uscita dall’abitato che prevede la partenza dal campo sportivo sulla SP25 fino all'intersezione con la Civillina per arrivare alle porte di Marciana e poi a Poggio, dove si incontrerà con la prova speciale “Due Mari”. L'altra novità riguarderà lo Shakedown che si svolgerà in un tratto di strada della prova “Colle Reciso” ma in senso contrario allo sviluppo classico della gara (con partenza dall’Hotel Airone).

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Primo piano
Viabilità

Autostrada del Sole bloccata: tir si ribalta e prende fuoco, traffico paralizzato – Video

Sportello legale