Il Tirreno

Piombino Ora si può sognare

di Michele Falorni
Piombino Ora si può sognare

Il successo contro il Sant’Andrea rilancia i nerazzurri al settimo posto in classifica Dalle stalle alle stelle: la salvezza resta l’obiettivo ma iniziano a far gola pure i playoff

13 febbraio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





PIOMBINO. L’Atletico Piombino non smette di stupire. I risultati utili consecutivi sono ora sei: cinque successi, l’ultimo due giorni fa contro il Sant’Andrea, e un pareggio. I nerazzurri, insomma, sono diventati clienti scomodi per tutti: difficile sedersi al tavolo e pensare di vincere la mano a carte senza che qualcuno cali l’asso. E sebbene l’età della rosa sia bassa, il contributo è notevole. Basta pensare alla progressione e ai punti sfilati agli avversari di turno, superati nel risultato senza troppi complimenti. Non è un mistero per nessuno che in società facciano i loro conti, perché quota 28 punti in classifica appare più un trampolino di lancio verso i quartieri alti che un obiettivo centrato (la salvezza). Ed è giusto non fermarsi, mantenendo la calma e pensando a scalare altre posizioni in classifica.

«Non ci sono certo mancate le occasioni – commenta mister Riccardo Venturi – visto che nella prima frazione abbiamo timbrato due traverse e tirato altre due volte. Nella ripresa il Sant’Andrea ha attaccato con maggiore convinzione e creato qualche difficoltà. Batti e ribatti, senza perdere mai il ritmo, abbiamo segnato al minuto 85: merito di Thomas Martelli, che di testa ha infilato la palla in porta dopo un cross conseguente a un corner respinto corto. L’1-0 ci ha premiati, ma non dimentico che le condizioni del Magona non erano ottimali: sabato una gara delle giovanili è stata rinviata per pioggia, noi abbiamo avuto la fortuna che il vento ha spazzato via le nuvole. Il campo, allentato dall’acqua caduta da venerdì, non ci ha permesso di giocare palla a terra però non ci siamo scoraggiati. Per quanto riguarda gli ospiti, dico che la penultima posizione in classifica non deve ingannare, poiché sono formazione che combatte fino al recupero compreso. Noi? Attraversiamo senz’altro un buon momento – ammette mister Venturi – e su questa strada dobbiamo proseguire. Complimenti a tutti i miei giocatori per come hanno interpretato l’incontro e cercato sempre il successo. I tre punti guadagnati ci permetteranno di allenarci senza tensioni, pensando ai prossimi due impegni, entrambi in trasferta: Montelupo e Castiglioncello. Saranno due fine settimana impegnativi – conclude – basta guardare le relative posizioni in colonna per capirlo. Non rimane che prepararci bene mantenendo la nostra umiltà in campo».

Il Piombino è ora settimo e occupa una posizione oltre metà classifica, a pari merito con l’Atletico Maremma e l’Invictasauro. Sembra un paradosso, ma i playoff non sono lontani, sebbene il torneo di Promozione debba dire ancora parecchio. Nessuno ne parla, in quanto l’obiettivo rimane la salvezza, la crescita del vivaio e i ricambi in prospettiva: la corsa continua e la società vuole allungare la striscia positiva. Senza negarsi niente e nemmeno sbilanciarsi. Del resto, sog nare cosa costa?


 

Primo piano
Emergenza idrica

In Toscana manca l'acqua: dall'Elba alla Lunigiana, ecco tutti i progetti per non restare a secco

di Francesco Paletti
Le nostre iniziative