Il Tirreno

Il Golfo ha trovato il suo fortino Al PalaTenda solo 3 sconfitte su 10

di Paolo Federighi
Il Golfo ha trovato il suo fortino Al PalaTenda solo 3 sconfitte su 10

Domenica intanto i gialloblù sfideranno di nuovo in casa la Del Fes Avellino

09 febbraio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





PIOMBINO. Il PalaTenda? Per il Basket Golfo è un vero fortino. Delle 10 sconfitte in 22 partite subite fino a ora dai piombinesi nel girone A di serie B1, solo tre si sono consumate in casa, mentre ben sette si sono verificate lontano dal parquet gialloblù.

I ragazzi di coach Damiano Cagnazzo al PalaTenda hanno perso contro Brianza (85-96) dopo un supplementare, poi contro la Gema Montecatini (88-96) e contro la Npc Rieti (89-102). Meglio dei piombinesi hanno fatto soltanto la Fabo Herons Montecatini (che al PalaTerme ha perso solo contro la Pielle per 92-93) e la Libertas Livorno che al PalaMacchia ha perso due partite: contro Desio (77-82) e contro Crema (81-87). La Pielle, invece, ha perso in casa tre volte, contando anche il derby: contro Sant’Antimo (68-75), Omegna (74-76) e appunto Libertas (77-80). Anche la Gema ha perso tre partite in casa: contro Libertas (74-80), Desio (72-79) e Sant’Antimo (79-81). Le altre due squadre che stanno costruendo i loro sogni playoff sulle vittorie casalinghe – e che hanno perso anch’esse tre volte tra le mura amiche sono la Virtus Cassino – superata nel suo impianto a porte chiuse solo da Piacenza (82-84), Herons Montecatini (66-80) e Fiorenzuola (73-93) – e Sant’Antimo, che ha perso contro Avellino (82-93), Piacenza (79-85) e Pielle (65-82). Per il resto le altre compagini sono state sconfitte in casa in più partite rispetto a quanto è successo al Golfo. Brianza, ad esempio (che è quinta in classifica con 24 punti) ha perso quattro partite: contro Libertas (56-93), Herons (82-88), Pielle (64-88) e Salerno (69-76). La Logiman Crema, che ha 22 punti, ha perso ben 6 partite in casa: contro Omegna (71-88), Piombino (76-78), Cassino (74-76), Herons (91-97), Legnano (80-84) e Libertas (49-70).

Solo due squadre quindi hanno fatto meglio della Solbat Piombino in casa: Herons e Libertas. Cosa significa questo? Che per raggiungere i playoff il Golfo non solo dovrà cercare di non perdere in casa ma dovrà anche vincere almeno qualche partita nelle trasferte che rimangono da giocare. Cosa non facile, anche perché – statistiche alla mano – per il Golfo sono piuttosto indigeste. E pensare che le prime due del campionato (Salerno e Legnano) le aveva vinte entrambe. Alcune sconfitte esterne dei gialloblù sono però state pesanti, come a Piacenza (89-72), ad Avellino (93-74) e a Cassino (98-78). Oltre a queste ci sono state le due sconfitte nei derby a Livorno (102-92 contro la Pielle e 76-68 contro la Libertas), la sconfitta a Omegna (92-84) e a Treviglio contro Brianza (98-93). Sette passi falsi in 11 partite esterne per i piombinesi, che lontano da casa hanno vinto a Salerno (77-83), a Legnano (60-75), a Crema (76-78) e a Desio (75-84). Il Golfo Piombino ha quindi assoluta necessità, oltre a vincere in casa, di far sua qualche partita in più lontano dal PalaTenda. Restano altre 12 partite in questo campionato: Piombino giocherà in casa contro Avellino (domenica), poi contro Crema, Desio, Pielle, Cassino e Omegna. Le sei partite in trasferta, invece, saranno contro Herons, Sant’Antimo, Gema, Caserta, Fiorenzuola e Rieti.


 

Primo piano
Il caso

Pisa, neonato portato via dall'ospedale Santa Chiara: il padre rintracciato a Calci ma il bimbo non si trova

di Andreas Quirici e Martina Trivigno
Le nostre iniziative