Il Tirreno

Amici animali: la storia

Affronta il cinghiale e salva la padrona: Lampo, il cane toscano che ora lotta tra la vita e la morte

di Gabriele Buffoni

	Lampo il cane coraggioso
Lampo il cane coraggioso

Il pinscher è stato operato d’urgenza: ha numerose ferite e la cassa toracica sfondata

29 giugno 2024
2 MINUTI DI LETTURA





RIOTORTO. Lotta tra la vita e la morte. Ferito in maniera estremamente grave da un cinghiale contro cui non ha esitato ad avventarsi, sacrificandosi pur di tenerlo lontano dalla sua padrona. Lampo, un pinscher di 13 anni, ha infatti dimostrato un coraggio tutt’altro che scontato. Mettendo a rischio la propria vita per evitare che l’altro animale caricasse la sua padrona, una donna di 49 anni di Riotorto rimasta incolume.

Cosa è successo

Tutto è avvenuto nella tarda mattinata di venerdì 28 giugno nella frazione riotortese, più precisamente nel parco retrostante il noto residence Borgo degli Olivi. «Mia moglie Francesca è uscita poco prima di mezzogiorno, intorno alle 11,45, per portare fuori il nostro cane e fargli fare una passeggiata – racconta il marito della donna, Stefano Vannini – stavano passeggiando in pieno parco, proprio dietro al residence, quando all’improvviso le sono comparsi davanti dei cinghiali: probabilmente si è trattato di una mamma con i suoi cuccioli – ipotizza – visto che gli altri, circa una decina, erano più piccoli e che il cinghiale più grosso si è rivelato subito molto aggressivo». La donna infatti, trovandosi davanti a questo gruppo di animali selvatici il più grosso dei quali ha subito mostrato un atteggiamento aggressivo nei suoi confronti, si è spaventata e ha gridato. E questo non ha fatto altro che scatenare la reazione ancora più rabbiosa del cinghiale, che non ha esitato a caricare il suo bersaglio.

L’azione

A frapporsi tra le sue zanne e la donna però è stato Lampo. Il cagnolino di 13 anni infatti si è lanciato sul cinghiale e ha ingaggiato con l’altro animale una lotta all’ultimo sangue. Uno scontro impari che infatti – sebbene abbia evitato il peggio per la 49enne, mettendo in fuga il cinghiale – ha visto il pinscher avere la peggio. Portato alla clinica veterinaria di Venturina, è stato operato d’urgenza perché (oltre a vari morsi) aveva la cassa toracica sfondata, importante ferite nella zona dei genitali e traumi ai polmoni. Dopodiché è stato trasferito alla clinica di Cecina dove potrà essere monitorato h24. «Quanto accaduto – dichiara Vannini – è da imputare a quelle persone che pensano che i cinghiali siano come le pecore e danno loro da mangiare spingendoli ad avvicinarsi al centro abitato: a Riotorto gli avvistamenti, anche nell’area di via della Tabella, sono sempre più frequenti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
La tragedia

Pisa, muore pallavolista di 32 anni a tre giorni dal malore in campo durante un torneo

di Andreas Quirici