Il Tirreno

marciana marina 

Spuntano le transenne nell’area del BarLume in piazza della Vittoria

Spuntano le transenne nell’area del BarLume in piazza della Vittoria

31 agosto 2021
2 MINUTI DI LETTURA





il personaggio

Un elbano alla “Sei giorni internazionale di enduro mondiale” che quest’anno si corre in Italia. Si tratta del giovane pilota elbano Tommaso Gasparri che assegna il titolo di Campione del mondo di enduro a squadre nazionali. Quest’anno la 95ª edizione è stata assegnata all’Italia, è iniziata ieri e terminerà sabato a Rivanazzano Terme, nell’Oltrepò Pavese.

L’evento ha riscosso un grande successo di partecipazione. Le iscrizioni per questo 2021, infatti, sono state da record dopo lo stop del 2020 ed ha visto la partecipazione di 39 nazioni. Tra i 365 iscritti, di cui oltre 150 sono piloti italiani, c’è anche il ventiduenne elbano Tommaso “figlio d’arte” del socio del Moto Club Isola d’Elba, Riccardo Gasparri.

«Siamo felici e orgogliosi – commenta Daniele Anichini, presidente del Motoclub elbano, a nome anche del direttivo e di tutti i soci – di questa presenza di un elbano all’evento più importane del mondo per l’Enduro».

Un motivo di orgoglio che si aggiunge ai risultati che il Motoclub Isola d’Elba sta ottenendo con i suoi piloti, mentre fervono i preparativi per la manifestazione mondiale “Enduro vintage trophy” prevista all’Elba dal 20 al 23 ottobre prossimi. Per il campionato Toscano Fim, che non è ancora finito, ma che prevede altre due prove, già certa la vittoria (per la seconda volta) di Stefano Danesi, che ha gareggiato nella categoria “Super veteran” (tra i 50 e i 55 anni). Danesi si è piazzato secondo anche al Campionato enduro Uisp, in cui si è classificato al primo posto un altro pilota elbano, Luca Badiali, ora convocato al Trofeo delle Regioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Le ultime
Il decreto

Dal governo via libera al Salva-casa: vetrate e sanatorie, le nuove regole