Il Tirreno

spiagge affollate 

Elba, invasione di meduse: bagnanti in difficoltà

Elba, invasione di meduse: bagnanti in difficoltà

30 agosto 2021
1 MINUTI DI LETTURA





Portoferraio. Una “invasione” di meduse rovina la domenica dei bagnanti nella costa nord dell’isola. Diverse le segnalazioni che hanno riguardato il litorale di Portoferraio, dalle Viste a Capo Bianco, dove centinaia di animali marini hanno “nuotato” sotto costa trascinate dalle correnti e dal vento.

La presenza delle meduse nell’acqua è un ottimo segnale di salute per la qualità dell’acqua e dell’ambiente. Sebbene il loro incremento di numero sia da collegare all’aumento della temperatura del mare, la loro proliferazione è indice di scarso inquinamento. Non a caso ieri erano presenti in alcuni dei lidi caratterizzati dalle acque più cristalline dell’Elba.

[[atex:gelocal:il-tirreno:piombino:cronaca:1.40655370:gele.Finegil.StandardArticle2014v1:https://www.iltirreno.it/piombino/cronaca/2021/09/01/news/meduse-si-meduse-no-l-invasione-nelle-spiagge-e-le-polemiche-roventi-sulle-pagine-dei-social-1.40655370]]

Le meduse rappresentano però un problema per i bagnanti. Con i loro tentacoli provocano dolorose punture. Ne sanno qualcosa, ad esempio, alcuni bagnanti che ieri hanno nuotato a Le Viste. Una decina di loro, tra cui alcuni bambini, sono usciti dall’acqua doloranti dopo aver “incrociato” questi animali. Nulla che non si risolva con una crema (che ieri tutte le mamme avevano nella loro borsa) in vendita in qualsiasi farmacia, ma certamente non una bella esperienza. Così ieri tanti elbani e turisti hanno preferito restare sulla battigia, mentre altri hanno deciso di trasformarsi in pescatori di meduse catturandone a decine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Le ultime
Cibo e pericoli

Cereali ritirati dai supermercati italiani: si rischia di soffocare

Cinema in Toscana