Il Tirreno

monteverdi  

Raccolta dei rifiuti porta a porta rimandata a ottobre

G.P.
Raccolta dei rifiuti porta a porta rimandata a ottobre

Lo slittamento è dovuto ai lavori in via De Larderel  per i quali non sono stati rispettati i tempi previsti

29 agosto 2021
2 MINUTI DI LETTURA





Monteverdi. Slitta di qualche settimana l’avvio della raccolta rifiuti porta a porta: previsto per settembre, partirà nella prima quindicina di ottobre. A determinare lo slittamento sono i lavori all’isola ecologica di via De Larderel, dove alcuni interventi di risistemazione degli spazi non hanno rispettato i tempi previsti dal crono-programma.

I lavori all’isola ecologica sono essenziali per il buon funzionamento del nuovo sistema di raccolta e smaltimento dei rifiuti domestici, in quel luogo infatti è previsto che convergano i mezzi con i contenitori della differenziata, scaricano i rifiuti già separati negli appositi container che successivamente verranno prelevati dalla Rea, il nuovo gestore del servizio, per essere avviati alla discarica di Scapigliato (Rosignano). Nel capoluogo come a Canneto e al Castelluccio si attende con interesse la partenza del porta a porta, ma non mancano preoccupazioni sui costi dell’operazione e di riflesso sul “peso” della nuova Tari. L’amministrazione comunale tranquillizza citando quanto avvenuto nei comuni vicini dove è già stato adottato il porta a porta: come il sistema va a regime, si registrano risparmi o si neutralizzano gli aumenti.

Intanto sono state fissate le assemblee pubbliche per comunicare i dettagli del nuovo sistema, il calendario della raccolta porta a porta negli abitati e quello per le zone di campagna: la prima è il 14 settembre, la seconda il 17.

«Si partirà comunque in ottobre – assicura il sindaco di Monteverdi Francesco Govi – terminati o no i lavori all’isola ecologica. Per circa un mese, fin quando il nuovo sistema non sarà acquisito da tutti i cittadini, resteranno i cassonetti a bordo strada, poi spariranno definitivamente». Il sindaco segue l’attività del comune da casa, essendo stato contagiato dal covid 19: ormai la quarantena sta per finire, non ha mai avuto febbre solo raffreddore e un po’ di tosse. Il 31 agosto farà il nuovo decisivo tampone.

G.P.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Le ultime
Pianeta scuola e università

Ferrari, Don Abbondio e colesterolo: cosa c’è nel test di Medicina e quando usciranno i risultati