Il Tirreno

Montecatini

Basket

Gema: «Gara di intensità e orgoglio»

Gema: «Gara di intensità e orgoglio»

Il coach dopo la vittoria contro Legnano: «Supplementari difficili poteva essere l’ennesima beffa ma i ragazzi hanno avuto una grande reazione»

27 febbraio 2023
2 MINUTI DI LETTURA





MONTECATINI. Dopo tante buone prestazioni, pacche sulle spalle e niente punti, stavolta la Gema è passata alla cassa: oltre ai complimenti, è arrivata anche una vittoria importante per il morale e l’autostima, oltre che per la classifica.

Dopo la debacle nel derby con la Fabo e una settimana vissuta ad alta tensione, la squadra di Angelucci ha giocato una gara di alto livello tecnico ed alto profilo mentale, soprattutto una gara da uomini veri, e questa era la risposta che volevano la società e il coach.

Nonostante l’ennesima beffa fosse dietro l’angolo, con Legnano che ha agganciato i supplementari sfruttando una colossale ingenuità avversaria, la Gema ha reagito ed ha vinto nel modo più convincente.

«Sono molto contento per la reazione mostrata dai ragazzi, una reazione da uomini veri – ha commentato a fine gara coach Angelucci – soprattutto in un supplementare che poteva essere difficilissimo dopo non essere riusciti a fare fallo per fermare la palla ed evitare la tripla del pareggio. Considerando il periodo da cui venivamo ci poteva essere l’ennesimo tracollo, invece i ragazzi sono stati bravi, hanno preso la partita in mano e abbiamo vinto con merito, questa sarebbe stata l’ennesima beffa».

Una vittoria arrivata dopo una settimana di confronti, parole, voglia di riemergere dopo le tre sconfitte di fila: «Abbiamo parlato molto – continua Angelucci – ci siamo detti tutto, abbiamo chiarito tante questioni e soprattutto abbiamo alzato tantissimo la qualità e l’intensità degli allenamenti. E se i risultati sono questi vuol dire che la strada è quella giusta, dobbiamo affrontare le prossime partite con questo spirito per provare a risalire ancora». E la famosa scintilla tanto invocata dal coach nelle scorse settimane, potrebbe essere scoccata proprio sabato sera, dopo aver battuto una squadra candidata alla promozione che non si è mai arresa nonostante sia stata sempre in svantaggio. La Gema ha giocato una gara di orgoglio e intensità, qualità che questa squadra ha mostrato di avere anche se ad intermittenza. “La vittoria di oggi deve ricordarci come siamo arrivati a questa partita e il lavoro che c’è stato – chiude il coach della Gema – siamo stati bravi a non mollare ed è da prestazioni come questa che dobbiamo ripartire”. La Gema tornerà in campo sabato prossimo ad Alba, prima della sosta per le finali di Coppa Italia e di lanciarsi quindi in una volata tutta da vivere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Primo piano
Il caso

Alluvione in Toscana, il vivaio è ancora coperto di fango: servono 400mila euro per ripulirlo

di Luigi Spinosi