Il Tirreno

Montecatini

Il lutto

Pistoia, muore a 53 anni cuoco di un ristorante del centro: addio Luca, sorriso buono e cuore grande

Luca è morto a 53 anni
Luca è morto a 53 anni

Ha lavorato in vari locali della città: per lui anche un'esperienza all'estero dopo gli studi all'istituto alberghiero

09 febbraio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





PISTOIA. Se ne è andata a causa di una malattia fulminea, che non gli ha lasciato scampo.

Conosciutissimo barman e cuoco con una lunga esperienza lavorativa in tanti locali di Pistoia, Luca Barsotti aveva 53 anni. Attualmente lavorava alla Fortezza 59, il locale di piazza della Resistenza dove in cucina sapeva davvero dare il meglio di sé. La sua giovialità e la sua voglia di vivere erano davvero contagiose e moltissimi erano i clienti che si recavano in quel luogo anche solo per parlare e stare con lui.

Amante della buona tavola e della cucina toscana, era il classico commensale che era desiderato in tutte le cene. Per questo, nei giorni liberi dal suo lavoro, la sua compagnia era sempre contesa. Dopo aver studiato all’istituto alberghiero Ferdinando Martini di Montecatini, Luca Barsotti iniziò il suo percorso sia nella nativa Valdinievole ma anche all’estero.

Per un po’ di tempo, varcò infatti le Alpi per lavorare in alcuni hotel nelle Alpi svizzere. Tornato poi in Italia, non recise più il cordone ombelicale che lo legava strettamente alla sua provincia. Per molti anni stette dietro il bancone del circolo Garibaldi di Pistoia, la casa del popolo più antica e radicata della città.

Qua ebbe modo di farsi apprezzare anche e soprattutto dai giovani studenti delle vicine scuole cittadine, per i quali aveva sempre una parola di incoraggiamento per la loro carriera scolastica. Altro importante locale che ha toccato nella sua carriera lavorativa è stato il Santo palato, esclusivo ristorante di via Del Duca a Pistoia.

Il suo modo di fare estremamente affabile lo ha portato nel tempo ad avere moltissimi amici che adesso, per dargli l’ultimo saluto, possono recarsi nel pomeriggio di sabato 10 febbraio alle 14,30 alla basilica della Fonte Nuova di Monsummano dove si svolgerà il suo funerale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
 

Primo piano
La Toscana che si sbriciola

Frana a Vaiano, una strada chiusa mette in crisi il distretto tessile: «50 milioni di danni al giorno»

di Luigi Spinosi
Le nostre iniziative