Il Tirreno

Montecatini

Pieve a Nievole 

Bilancio approvato senza aumenti di tasse locali per i cittadini

31 dicembre 2021
2 MINUTI DI LETTURA





PIEVE A NIEVOLE. «Con un grande sforzo amministrativo e tecnico il Comune di Pieve a Nievole ha visto approvare dal consiglio il bilancio di previsione 2022-2024, che si caratterizza per la grande attenzione verso i cittadini, in particolar modo quelli più fragili a causa dell’emergenza sanitaria, e per una serie di investimenti rilevanti che guardano al futuro, senza aumentare alcuna tassa e mantenendo alto il livello dei servizi erogati».

Così la sindaca Gilda Diolaiuti annuncia il varo di un bilancio «molto oculato, con una amministrazione comunale che ha dovuto fare fronte alle minori entrate in generale, causate dal covid, e anche di circa 100mila euro di mancato trasferimento del canone di concessione idrica da parte dell’Ato dopo la nuova normativa in vigore da poco. Non aumenta alcuna tariffa a domanda individuale, ma, anzi, si è continuato nel percorso tracciato da anni di una maggiore modulazione collegandole con l’Isee, in modo da rendere ancora più giusta la contribuzione in relazione al reddito. Nel bilancio viene privilegiata la funzione solidale del Comune verso chi ha bisogno: ecco che è stato mantenuto il contributo per gli affitti di 45mila euro che si somma a quelli che arriveranno dalla Regione per le famiglie in difficoltà, ma che aiuta indirettamente anche chi ha realizzato o comprato un appartamento come investimento a sostegno della propria famiglia».

Molto importante anche l’aspetto degli investimenti, che ammontano a 3, 6 milioni di euro per il 2022, impiegati soprattutto per la nuova scuola elementare e per il rifacimento di via Cantarelle e di via Marconi, in particolare per i marciapiedi in zona alta.

«È un bilancio molto attento ai bisogni dei cittadini ma anche allo sviluppo del territorio, alla cultura e alle giovani generazioni – prosegue Gilda Diolaiuti – lo abbiamo approvato prima della fine dell’anno affinché sia operativo subito. Lo abbiamo pensato per le categorie fragili ma anche per cercare di assecondare le imprese e le attività che offrono lavoro. Non aumentiamo nulla, in attesa dell’approvazione della legge di stabilità nazionale che potrebbe portare, in generale, a qualche modifica, che comunque non riguarderà le tariffe dei servizi a domanda individuale. Abbiamo firmato il 20 dicembre la convenzione per la nuova Rsa che produrrà, a cascata, benefici per Pieve a Nievole grazie agli oneri di urbanizzazione, un nuovo parcheggio per tutti in zona Riani e anche al territorio perché consentirà la valutazione all’interno della Valdinievole di soluzioni che portino alla nascita di un ospedale di prossimità».



Primo piano
Lo schianto

Morto a 32 anni in Autostrada a Carrara: chi era Samuel e le prime ipotesi sulla tragedia