Il Tirreno

Montecatini

Italia viva 

«Raddoppio della ferrovia a singhiozzo: così non va»

Giancarlo Fioretti

30 aprile 2021
1 MINUTI DI LETTURA





MONTECATINI. «La prima assemblea degli iscritti a Italia Viva della Valdinievole non poteva che sottolineare i forti ritardi che il raddoppio della linea ferroviaria Montecatini-Pescia continua ad accumulare» .

Con queste parole Andrea Rastelli, da pochi giorni nominato coordinatore per la Valdinievole di Iv, sottolinea la forte preoccupazione del partito per una situazione che pare non trovare sbocchi. «La programmazione dei lavori – prosegue Rastelli – prevedeva delle tempistiche che non paiono essere rispettate. Questo ritardo non ci piace, né per l’incertezza che genera a livello politico, né tantomeno per il mancato sviluppo del nostro territorio, che vede nel raddoppio della linea ferroviaria un elemento irrinunciabile. Evidentemente, gli studi di fattibilità stanno incontrando degli ostacoli imprevisti, ma questo non giustifica affatto un ritardo che, ad inizio lavori, non era assolutamente preventivabile» .

«Certe battaglie – conclude – fanno parte del dna riformista di Italia Viva, che ha nella concretezza della politica uno dei suoi tratti fondamentali». —

Giancarlo Fioretti

© RIPRODUZIONE RISERVATA



Primo piano
La stagione in arrivo

Toscana, l'estate del turismo parte col vento in poppa ma pesano i capricci del meteo

di Barbara Antoni