Il Tirreno

Montecatini

la tragedia: TRAGICO SALTO DAL ponte sull’autostrada 

Giovane mamma si toglie la vita dopo aver portato i figli a scuola

Massimo Donati Simona Peselli
Giovane mamma si toglie la vita dopo aver portato i figli a scuola

La sindaca: «Non lasceremo sola quella famiglia». Gli amici organizzeranno una raccolta di fondi

29 aprile 2021
3 MINUTI DI LETTURA





Massimo Donati

Simona Peselli

MONSUMMANO. Come tutte le mattine ha accompagnato i figli a scuola. Ma poi ha raggiunto il cavalcavia che passa sopra l’autostrada e lì, dopo essersi arrampicata sulla rete di protezione, si è lasciata cadere nel vuoto. Una giovane mamma di Monsummano è morta così, travolta da un camion che proprio in quell’attimo si trovava a passare sotto il ponte. Un gesto della disperazione, un no alla vita scaturito dalla profonda depressione che da tempo affliggeva la donna, poco più che trentenne, acuita forse dalle difficoltà economiche a cui la sua famiglia doveva far fronte. Erano all’incirca le 8,30 di ieri mattina quando si è consumata la tragedia. Il cavalcavia da cui la giovane mamma si è gettata è quello di via Ribocco, nel comune di Monsummano, il numero 29 per chi, da Pistoia, si trova a percorrere la Firenze-Mare in direzione di Montecatini. Il conducente del camion non ha potuto far niente per evitare l’investimento, avvenuto ancor prima che la donna raggiungesse l’asfalto. Il traffico si è subito bloccato, immediata la telefonata al 118, anche se fin da subito tutti coloro che si trovavano sul posto hanno capito che non ci sarebbe stato niente da fare.

Il medico del 118 e i volontari della Misericordia di Pistoia, accorsi sul luogo della tragedia, non hanno potuto far altro che constatare il decesso. Mentre è toccato ai poliziotti della Stradale il triste compito di identificare la vittima. E ai carabinieri cercare di consolare i familiari della giovane mamma che, appresa la notizia, si sono precipitati sul cavalcavia per rendersi conto di ciò che era successo, per capire se ciò che era stato detto loro era vero. Secondo quanto è stato accertato, la donna era da tempo seguita dal Centro di salute mentale di Montecatini.

Per consentire alla Polstrada di effettuare i rilievi di legge prima della rimozione della salma, il tratto della Firenze-Mare fra Pistoia e Montecatini è rimasto chiuso per circa due ore.

I veicoli in arrivo da Firenze sono stati fatti uscire al casello di Pistoia e una lunga coda si è formata sulla via Lucchese, fino a Montecatini.

La notizia della tragedia è arrivata quasi subito anche sulla scrivania della sindaca Simona De Caro. «Sono profondamente addolorata, questa comunicazione inaspettata mi ha sconvolto – spiega commossa – La conoscevo bene».

La famiglia della giovane mamma aveva risentito, come altre migliaia, della crisi economica dovuta alla pandemia.

«Avevano fatto domanda per la casa popolare e per altri contributi – aggiunge la sindaca – e i nostri uffici stavano facendo di tutto per aiutarli. Come ci comportiamo con tutti coloro che ci chiedono una collaborazione. Vivevano in una situazione di fragilità economica, ma di questi tempi è una situazione che coinvolge molte persone».

Ieri mattina, quando la madre della giovane vittima l’ha cercata al telefono senza ottenere risposta, si è precipitata a casa sua.

Le porte erano spalancate e ha capito che era accaduto qualcosa di terribile. Poi le urla strazianti quando ha raggiunto via Ribocco.

«Una tragedia nella tragedia – spiega De Caro – c’è una famiglia distrutta. Sono inconsolabili e increduli. I bambini non sanno ancora nulla. Ma noi come amministrazione non li lasceremo soli. Ci stiamo occupando del funerale, ma non solo. Staremo vicini a tutti loro inviando anche psicologi a sostegno».

La comunità di Monsummano si è stretta immediatamente attorno a loro. Un amico di famiglia (di cui non indichiamo le generalità per non rendere identificabile la vittima) sta organizzando una raccolta fondi. «Certo non saranno i soldi a poter consolare nessuno – dice – ma almeno riusciremo ad alleviare un poco questa situazione. Il marito è un grande lavoratore e lei si occupava dei figli. Spero che tutti possano aiutarci ad aiutarli, perché veramente se lo meritano. La ragazza era rimasta colpita dalla morte per Covid di un parente avvenuta mesi fa». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Primo piano
Elezioni

Ballottaggi in Toscana, si vota in 18 città: seggi aperti oggi e domani. Le 4 sfide ad alta tensione

di Mario Neri