Il Tirreno

Ancora da definire la capienza per la sfida di ritorno

di Luca Santoni
Ancora da definire la capienza per la sfida di ritorno

Scontata la corsa al biglietto, ma bisogna capire quanti tagliandi potranno essere messi in vendita

06 giugno 2024
2 MINUTI DI LETTURA





CARRARA. Occhi puntati alla gara di ritorno di domenica prossima, che si giocherà allo stadio dei Marmi di Carrara alle ore 17,30 (si giocherà di pomeriggio per evitare la sovrapposizione con l'amichevole pre-europeo fra Italia e Bosnia). Prima che scatti la caccia ai biglietti, resta però da capire quale sarà la capienza dello stadio dei Marmi.

In occasione dell'ultima gara interna tra Carrarese e Benevento la sindaca Serena Arrighi aveva firmato l'ordinanza per aumentare di altri 200 posti la capienza della Curva Nord. Per la precisione, nell'ordinanza si leggeva che la capienza complessiva dello stadio dei Marmi era stata aumentata a un numero massimo di 3806 spettatori, rispetto ai precedenti 3600. Nel dettaglio, il settore unico gradinata-curva aumentava di 200 posti, salendo da 1980 a 2180. Il settore tribuna rimaneva a 990. Quindi resta da capire che decisione prenderà la prima cittadina in occasione di Carrarese-Vicenza.

Il settore ospiti, quello che domenica sarà riservato ai vicentini non dovrebbe subire modifiche, quindi resterà omologato per 620 posti. Sicuramente i pochi biglietti disponibili per la tifoseria veneta saranno polverizzati. In vista di domenica il Comune di Vicenza è al lavoro, d'intesa con il Centro di coordinamento club biancorossi, per installare un maxischermo per i tifosi che non raggiungeranno Carrara.

La gara sarà trasmessa in diretta su Rai Sport HD (canale 58 del digitale terrestre) e su Rai Italia, grazie all'accordo tra la Lega e la Direzione Rai per l'Estero. A raccontare la finalissima ci saranno Giuseppe Galati, Andrea Mantovani e Roberto Rambaudi, con gli interventi da bordo campo e le interviste di Massimo Proietto.

Secondo regolamento, domenica, in caso di parità al termine dei 180 minuti regolamentari, saranno disputati due tempi supplementari di 15 minuti e, perdurando tale situazione, si passerà ai calci di rigore. L'altra importante novità riguarda i cambi potenziali a disposizione delle due panchine. Se, infatti, l'incontro dovesse arrivare ai supplementari i due tecnici avrebbero a disposizione una sesta sostituzione in più. l


 

Primo piano
Il caso

Livorno, evade dal carcere delle Sughere: chi è e come è riuscito a scappare

di Stefano Taglione